Anche i giovani azzurri pronti a battersi per l'ospedale di Cefalù

Il movimento giovanile di Palermo insorge contro l'assessore Gucciardi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si rimane attoniti - dice Angelo Nicchi, componente del direttivo regionale di Forza Italia Giovani - nell'apprendere che, secondo il piano preparato dall'Assessore Regionale alla Salute, Baldassare Gucciardi, il nosocomio Cefaludese, perderebbe i reparti di oncologia, neurologia, emodinamica, urologia e chirurgia vascolare.

Gli abitanti del comprensorio cefaludese e madonita, infatti, per ricevere adeguate cure, in seguito al piano previsto dall'Assessore Gucciardi, dovranno recarsi in luoghi molto distanti come, per esempio, Palermo o Messina.

L'Ospedale San Raffaele-Giglio di Cefalù conta 7.200 ricoveri e 23.150 accessi al pronto soccorso annui: una realtà grande e d'eccellenza, che non può morire.

È inutile - dice Valeria Sapienza coordinatrice provinciale dei giovani di Forza Italia di Palermo - tentare di descrivere il grado di indignazione dinanzi alle continue nefandezze di un governo regionale incapace, il quale piuttosto che valorizzare le eccellenze, tenta di ridimensionarle; infatti in un sistema sanitario regionale che fa acqua da tutti i lati, l'ospedale cefaludese è da considerare uno dei fiori all'occhiello, grazie alla presenza delle professionalità specializzate del 'Giglio'.

Ci troviamo davanti all'ennesimo sfregio del Governo siciliano ai cittadini - continuano i due giovani azzurri - stavolta, ad essere leso è il fondamentale diritto alla salute, oltre che essere messi a rischio numerosi posti di lavoro. Forza Italia si muove compatta, i rappresentanti di ogni ordine e grado si sono tempestivamente mossi, tramite interrogazioni parlamentari ed interventi concreti per fermare l'ennesima scelleratezza firmata dal governo Crocetta.

Tutto il movimento giovanile dell'ex provincia di Palermo manifesta solidarietà al personale amministrativo, sanitario e medico della fondazione 'San Raffaele-Giglio' che opera a Cefalù e che presta, ogni giorno, un servizio importante per i cittadini ai quali ci mostriamo vicini esternando il nostro dissenso a questa folle misura. Siamo pronti a batterci - concludono Sapienza e Nicchi che rappresentano anche la componente più giovane all'interno dell'ufficio di coordinamento provinciale di Forza Italia - qualora non ci sia un'inversione di rotta da parte dell'assessore Gucciardi.

Torna su
PalermoToday è in caricamento