menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ufficio Anagrafe del Comune

L'ufficio Anagrafe del Comune

Anagrafe, Figuccia accusa Catania: "Usi meno autoblù, serve ai disabili"

Il consigliere comunale contro l'assessore: "C'è una sola auto, e dovrebbe servire per i cittadini che non possono camminare e devono farsi rilasciare il documento d'identità". La replica: "Figuccia mente sapendo di mentire"

Botta e risposta tra il consigliere comunale di Forza Italia Angelo Figuccia e l'assessore ai Servizi Demografici Giusto Catania. A scatenare la polemica è l'uso dell'auto di servizio, che serve per raggiungere a casa i cittadini che non possono camminare e devono farsi rilasciare (o rinnovare) un documento d'identità. 

"A quanto pare il servizio procederebbe parecchio a rilento perché il dipendente dell’Anagrafe non può disporre di un’automobile di servizio in quanto l’unico mezzo sarebbe utilizzato quasi sempre dall’assessore Catania. Insomma, chi deve rinnovare la carta d’identità deve sperare che Catania non abbia impegni istituzionali". Questa l'accusa di Figuccia, che aggiunge: "Catania abbia il coraggio di rinunciare alla sua auto blu, si muova con il tram, con gli autobus o con una bella bici, che fa bene pure alla salute, e permetta al funzionario di svolgere il proprio servizio al meglio".

giusto_catania-2Non si è fatta attendere la replica dell'assessore (foto a destra): "Figuccia mente sapendo di mentire - spiega Catania - perchè con la spending review sono state 'tagliate' una serie di mezzi. Tra i quali anche quello dell'Anagrafe, che da quattro anni usa l'auto in dotazione alla segreteria dell'assessorato. Auto usata anche per i sopralluoghi dell'ufficio Traffico e per lo smistamento della corrispondenza alle Circoscrizioni". Una sola macchina quindi per diversi servizi, incluse le attività dell'assessore. "Eppure - conclude Catania - per il rilascio e il rinnovo delle carte d'identità non c'è nessuna pratica arretrata. Figuccia avrebbe fatto meglio a chiamarmi prima di fare affermazioni che hanno tanto il sapore di propaganda elettorale".

In serata Figuccia ha diramato alla stampa un'altra nota in cui afferma: "L’assessore Giusto Catania si dice disponibile a trovare una soluzione sulla vicenda dei cittadini disabili o impossibilitati a muoversi da casa costretti a non poter ricevere la visita del funzionario dell’Anagrafe perché privo dell’auto di servizio. Prendo atto della buona volontà di Catania a non usare l’auto di servizio, e mi auguro che al più presto questo importante servizio di notifica e rilascio domiciliare delle carte d’identità possa riprendere a pieno regime e che i disagi finora patiti da decine di cittadini diventino soltanto un triste ricordo del passato. Sono contento che la mia segnalazione abbia contribuito a risolvere un problema che finora aveva interessato decine di cittadini e di aver dato così la possibilità a Catania di precisare la propria estraneità alla vicenda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento