Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica Cruillas / Via Trabucco

Consiglio comunale, via libera all'ampliamento del pronto soccorso del "Cervello"

Si tratta di un progetto da 1,4 milioni di euro (fondi dell'assessorato regionale alla Salute) redatto dall'ufficio tecnico dell'ospedale. Adesso si aspetta l'ok della Regione per la gara d'appalto

L'ospedale Cervello

Via libera dal Consiglio comunale all'ampliamento, alla ristrutturazione e all'adeguamento del pronto soccorso del "Cervello". Passa a Sala delle Lapidi la variante urbanistica che permetterà di aumentare la superficie destinata all'emergenza-urgenza. Si tratta di un progetto da 1,4 milioni di euro (fondi dell'assessorato regionale alla Salute) redatto dall'ufficio tecnico dell'ospedale.

In base al progetto, gli spazi coperti passeranno dagli attuali 22.246 a 22.527 metri quadri. Previsti interventi di ristruttirazione, tra cui una porzione del primo piano del padiglione "A", l'ampliamento del pronto soccorso mediante realizzazione di una "camera calda" e dell'attuale area ticket. In funzione delle nuove volumetrie dovranno essere verificati ed eventualmente adeguati gli spazi destinati a parcheggio e le aree verdi. "Con questa variante - dice il presidente della commissione Urbanistica Giovanni Lo Cascio (Pd) - i pazienti che si recano in questo pronto soccorso non resteranno più fuori, ma potranno essere accolti all'interno di locali più confortevoli".

Adesso si aspetta l'ok da parte dell'assessorato regionale Ambiente e Territorio per mandare in gara il progetto all'Urega. Con l'ampliamento del pronto soccorso, l'area destinata ai codici rossi e gialli (i casi più gravi) verrà "separata" da quella dei codici verdi e bianchi (meno gravi).

"La vecchia politica - commenta Giulia Argiroffi, consigliere comunale M5S - non smette mai di stupirci: come può essere bocciata una proposta a beneficio dei palermitani per avere più verde pubblico e tutela per i nostri monumenti? Eppure il Consiglio comunale ha respinto in maniera strumentale l’ordine del giorno proposto dal Movimento 5 Stelle, che chiedeva all’amministrazione comunale di impegnare la Regione, per i prossimi previsti interventi all’interno dell’ospedale Cervello, a restituire superfici da dedicare a giardini e parchi per l’ospedale, la città e per il quartiere anche in grado di compensare le carenze esistenti (mancano ad oggi circa 30.000 mq di verde) e contestualmente a recuperare e valorizzare i padiglioni ospedalieri progettati da Ernesto Basile, attualmente in stato di avanzato degrado e privi della consapevolezza che meritano, sia per il loro valore architettonico che storico: sono infatti il frutto di un prezioso sodalizio tra i Florio, Vincenzo Cervello e Ernesto Basile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, via libera all'ampliamento del pronto soccorso del "Cervello"

PalermoToday è in caricamento