Amministrative, Comitati Civici e il Movimento Libera Rappresentanza con Ferrandelli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"I nostri candidati nelle liste dei comitati civici, a sostegno del candidato Sindaco Fabrizio Ferrandelli". I Comitati Civici ed il Movimento Libera Rappresentanza hanno dato vita ad un progetto che li vede convergenti su un programma che vuole restituire alla città quel ruolo che in un passato neppure troppo remoto l'ha sempre vista quale laboratorio politico per l'intero paese. Anche queste elezioni dovranno marcare con forza nel Consiglio Comunale e nei Consigli di Circoscrizione una presenza di donne e uomini che dovranno rappresentare il vero rinnovamento. Pertanto i due soggetti politici convergono verso un'unica lista, i Comitati Civici, a sostegno del candidato Sindaco Fabrizio Ferrandelli, poiché decisi a segnare un percorso capace di annullare le loro differenze in un'ottica di servizio verso i cittadini palermitani, lista dove Libera Rappresentanza candida il proprio Presidente Girolamo Foti e la propria attivista Renata Aronica per il Consiglio Comunale oltre a diversi altri attivisti per i Consigli delle Circoscrizioni. È giunto il momento di dare una scossa a questa città, precipitata agli ultimi posti di ogni classifica: penultimi in Sicilia per occupazione, nel 2015 abbiamo perso 13.000 giovani tra i 25 e i 40 anni, cancellati all'anagrafe per cercare lavoro altrove, botteghe storiche che chiudono a causa della crisi e di una gestione amministrativa non in grado di trovare soluzioni a questa lenta ma inesorabile agonia, una microcriminalità che è figlia della crisi. Anche in tema di sicurezza, il degrado urbano e ambientale, soprattutto nelle periferie, ha creato profonda delusione e amarezza nei palermitani. Il mare che bagna Palermo deve essere fruibile lungo tutta la costa, invece vi sono tratti, vedasi la parte orientale, che appaiono abbondonati all'incuria. Le nostre donne ed i nostri uomini saranno presenti per vincere e liberare i palazzi dalle ormai vecchie e stantie figure, per fare rinascere la città, il suo Centro Storico e le sue periferie, riaprire gli spazi per i nostri anziani e i nostri bambini, la saggezza e la speranza fusi insieme in un armonico percorso di testimonianza e voglia di riscatto per una nuova crescita civica. Palermo, con le sue strutture amministrative (Giunta, Consiglio Comunale e Consigli delle Circoscrizioni) dovrà essere paradigma per rivendicare battaglie di civiltà giuridica ed economica in contrapposizione alle strutture nazionali e comunitarie che stanno soffocando le realtà meridionali in nome di un euroipeismo dei capitali, delle banche, delle multinazionali e delle società più o meno occulte. Uniamo i nostri sforzi e i nostri cuori per liberare Palermo dalla nostalgica presenza della logora politica vecchia e stantia che non ha più nulla da offrire se non retorici simulacri di un passato obsoleto

Torna su
PalermoToday è in caricamento