Lavoratori Amat in stato di agitazione, Amella: "Sindaco gioca col futuro dei dipendenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La notizia che Amat ha ceduto alla scure dei tagli del Comune non è buona. A rischio il futuro dell’azienda, per la quale sono necessari interventi correttivi al fine di garantirne la continuità aziendale. Oggi il sindaco sta giocando con il futuro dei lavoratori che pagano per carenze progettuali e pianificatorie che vanno addebitate esclusivamente al suo indirizzo. I tagli lineari non solo penalizzano i cittadini ma indeboliscono ancora di più l'Amat". Lo dice Concetta Amella, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle. 

Secondo Amella: "Serve tenere invece al riparo l'azienda da una politica di tagli e contenziosi che rischiano di affossarla definitivamente in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo con il Covid. Occorre altresì mettere mano ad un nuovo contratto di servizio, ad un nuovo piano di risanamento e soprattutto ad un nuovo piano industriale. Perciò, chiederò una seduta ad hoc in Consiglio, perché si intraprenda questo percorso, l’unico possibile, per salvare  l’azienda ed i suoi lavoratori".

Torna su
PalermoToday è in caricamento