Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Amat, pochi incassi con la Ztl : "Bilancio in squilibrio"

A metterlo nero su bianco è il segretario generale, Fabrizio Dall'Acqua, in una nota indirizzata a Giunta e Consiglio comunale. "Servono correttivi per rispettare gli obiettivi del contratto di servizio". Figuccia (Fi) attacca Orlando: "I nodi vengono al pettine"

"L'Amat è interessata da una situazione di squilibrio economico destinata, in assenza di interventi correttivi, a pregiudicare la continuità aziendale vista l'impossibilità di rispettare gli obiettivi indicati nel contratto di servizio". A metterlo nero su bianco è una nota del segretario generale, Fabrizio Dall'Acqua, inviata tra gli altri al sindaco Leoluca Orlando ed a tutta la Giunta, al Consiglio comunale ed al ragioniere generale. 

A preoccupare Dall'Acqua sono i "corrispettivi derivanti dalla gestione della Ztl". In sostanza, però, la rimodulazione della Ztl rispetto alla versione iniziale non garantisce "l'equilibrio economico" dell'Amat. Ecco perché, secondo il segretario generale, c'è "la necessità di procedere con immediatezza ad indivisuare una soluzione volta ad assicurare l'espletamento del servizio di trasporto pubblico locale in condizioni di equilibrio economico-finanziario". In altre parole, la tenuta dei conti dell'Amat è a rischio. Dall'Acqua conclude passando la patata bollente alla Giunta ed al Consiglio comunale.

E a Sala delle Lapidi c'è già chi punta il dito contro l'amministrazione comunale, socio unico di Amat. E' il caso di Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che afferma: "A questo pare evidente che per il sindaco Orlando i nodi siano proprio venuti al pettine. La Ztl era parte integrante di un contratto di servizio che veniva rinnovato senza lo spillo di un centesimo a dicembre scorso, a fronte della gestione del neonato tram che, con tanto di festeggiamenti di qualcuno, faceva già acqua da tutte le parti".

"Lo abbiamo denunciato gia allora - conclude Figuccia - ma il sindaco, con arroganza istituzionale, è andato avanti per la sua strada, mettendo in serio rischio il futuro di tutti i dipendenti dell'Amat, oltre che tutto il servizio di trasporto pubblico cittadino. Purtroppo per il sindaco però l'arroganza non è mai una buona consigliera e adesso è arrivato il momento che ognuno si assuma le proprie responsabiltà".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amat, pochi incassi con la Ztl : "Bilancio in squilibrio"

PalermoToday è in caricamento