Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Almaviva, Bevilacqua (M5S): "Da tavolo al Mimit segnali insufficienti, presenterò emendamento"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Malgrado l’eccessivo entusiasmo del Mimit, i segnali emersi dal tavolo sulla vertenza dei 500 operatori di Almaviva impiegati per il numero di emergenza 1500 sono insufficienti a dare loro risposte concrete. Con il nuovo bando del Ministero della Salute, prospettato durante l’incontro, saranno assorbiti solo una parte di queste lavoratrici e lavoratori, rimasti senza occupazione dal 31 dicembre scorso. Per gli altri, al momento, la prospettiva è la cassa integrazione. Con l’inflazione alle stelle, il caro energia e i salari impoveriti servono risposte concrete e servono subito. Pertanto, presenterò un emendamento al decreto Milleproroghe per chiedere la proroga del servizio ‘1500’, perché la cessazione del servizio comporta la decadenza definitiva della clausola sociale degli operatori. La salvaguardia dei livelli occupazionali nelle città di Palermo e Catania, dove lavorano 400 operatori sui 500 totali, è un obiettivo inderogabile. Non sono più ammissibili passi falsi”. Lo afferma in una nota la senatrice siciliana del Movimento 5 Stelle, Dolores Bevilacqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Almaviva, Bevilacqua (M5S): "Da tavolo al Mimit segnali insufficienti, presenterò emendamento"
PalermoToday è in caricamento