Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

L'allarme di Miccichè: "Incubo povertà in Sicilia, si rischiano scontri"

Il presidente dell'Assemblea regionale siciliana durante la conferenza stampa online per presentare il ddl sull'accoglienza e l'integrazione: "C'è un disagio sociale immenso. Non ci dobbiamo impressionare se dovessero partire gli assalti ai supermercati perché la situazione è molto molto difficile"

"La Sicilia è a forte rischio di povertà e, di conseguenza, di possibili disagi pubblici e di scontri. C'è un disagio sociale immenso. Non ci dobbiamo impressionare se dovessero partire gli assalti ai supermercati perché la situazione è molto molto difficile. A livello nazionale lanciano proclami su un nuovo boom economico, io l'unico boom che intravedo è un po' diverso". A lanciare l'allarme è stato il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Micciché, durante la conferenza stampa on line per presentare il ddl sull'accoglienza e l'integrazione, frutto del lavoro coordinato dalla rete 'L'Isola che c'è' e a cui hanno preso parte 23 deputati di diversi partiti all'Ars.

"Abbiamo tutti come classe dirigente il dovere di dare una mano a questa Regione - ha sottolineato -. Oggi è difficilissimo farlo se non si sta insieme e se non si ragiona insieme. Siamo in un momento in cui o si sta insieme o saremo travolti. Palazzo Reale è il palazzo dell'integrazione, delle alleanze. I nostri predecessori hanno immaginato questo come il posto mondiale dell'alleanza. Il nostro compito è continuare a lavorare insieme e bene per la Sicilia", ha concluso. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme di Miccichè: "Incubo povertà in Sicilia, si rischiano scontri"

PalermoToday è in caricamento