Venerdì, 18 Giugno 2021
Coordinatore Provincia di Palermo Adesso!Italia
Politica

Adesso!Italia, Roccalumera: "Siamo sconcertati dal fatto che i dirigenti dell'Ato1 puniscono coloro che lavorano”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Siamo sconcertati"! E' con queste forti parole che si apre la nota del responsabile della Provincia di Palermo Adesso!Italia - Salvatore Roccalumera - che denuncia la vicenda riguardante la gestione dei dipendenti Ato1. Il Comune di Isola delle Femmine, da qualche mese, per cercare di uscire dall'emergenza igienico sanitaria, causata dalle inadempienze dell'Ato, ha affidato la raccolta rifiuti alla ditta privata Agesp avvalendosi degli stessi operai dell'ATO. Al riguardo, con regolare ordinanza, autorizzata dall'allora commissario Lombardo, il Comune, proprio al fine di garantire i livelli occupazionali, ha chiesto il trasferimento dei suddetti dipendenti Ato.

E così Mentre, da settimane, tutti gli operai incrociano le braccia per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi, quattro dipendenti hanno continuato a garantire il servizio aiutando la nuova amministrazione Bologna a mantenere la pulizia del Comune ed altresì a realizzare un progetto di raccolta differenziata, che sta dando lustro alla cittadina. Ebbene, venerdì scorso questi 4 operai hanno ricevuto un avviso di contestazione disciplinare, firmato dal Responsabile Ufficio del Personale, Giuseppa Bono, dal Coordinatore Tecnico Settori e servizi d'Ambito, Leonardo Tola e dal Commissario Straordinario, Matteo Scillufo.

Con Tale provvedimento é stato contestato ai suddetti dipendenti l'insubordinazione alle direttive aziendali atteso che gli stessi hanno recepito e recepiscono tuttora le disposizioni lavorative direttamente dal Comune di Isola delle Femmine anziché dai responsabili preposti dell'Ato. Continua - Roccalumera - "Crediamo che questa situazione sia paradossale atteso che rischia di colpire proprio coloro che provano a garantire, senza peraltro ricevere alcuno stipendio, la pulizia ed il decoro del nostro territorio. Ed è a loro ed alle loro famiglie che va la nostra più sincera solidarietà."

In questa vicenda resta incomprensibile il ruolo della Regione, che sembra disinteressarsi della problematica. Pertanto, Roccalumera chiede, al presidente Crocetta "di commissariare tutta la gestione dei rifiuti in Sicilia , di chiudere immediatamente tutti gli Ato (salvaguardando i lavoratori che ne fanno parte) ed infine di emettere i bandi di gara per l'istituzione degli Infatti, secondo il Coordinatore Provinciale di Adesso!Italia "solamente con la chiusura degli ATO i Comuni siciliani potranno pensare di uscire dalla crisi che li attanaglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesso!Italia, Roccalumera: "Siamo sconcertati dal fatto che i dirigenti dell'Ato1 puniscono coloro che lavorano”

PalermoToday è in caricamento