Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Lo sceicco del Qatar pronto ad investire in Sicilia

Al termine di un breve soggiorno, ha parlato in termini entusiastici dell'Isola: "In oltre sessanta visite in Italia non avevo mai provato sensazioni simili". A settembre tornerà per firmare i contratti scelti

Nuove rotte commerciali all'orizzonte tra il Qatar e la Sicilia. Lo sceicco Mohamed Al Hemadi, al termine di due giorni nell'Isola definiti "di successo", incontrando questo pomeriggio i giornalisti a Palazzo d'Orleans a fianco del governatore Crocetta, ha infatti parlato della Sicilia in termini entusiastici. "Lo ammetto, prima avevo pregiudizi. Per me l'Italia era Roma, Milano e Venezia. Adesso ho scoperto la Sicilia e ne sono rimasto incantato. In oltre sessanta visite in Italia - ha detto lo sceicco del Qatar - non avevo mai trovato un ospitalità così, nè provato sensazioni simili". Soffermandosi come sia "davvero importante esportare le eccellenze siciliane nel mondo".

Un piano di investimenti che il Governatore colloca "nell'ottica di un processo di internazionalizzazione della nostra regione". "Abbiamo avviato contatti di natura produttiva e commerciale - ha spiegato il Governatore -  anche con la Libia e la Tunisia". Lo sceicco Al Hemadi ha confermato che tornerà in Sicilia il prossimo settembre "per firmare i contratti scelti" durante la visita di questi giorni. Tra le varie tappe durante il soggiorno siciliano, lo sceicco ha visitato uno stabilimento di conserve in olio di alici e acciughe ad Aspra ed il laboratorio della pasticceria artigianale "Fiasconaro" a Castelbuono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sceicco del Qatar pronto ad investire in Sicilia

PalermoToday è in caricamento