rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Abolizione agevolazioni Tari, il Comune chiede parere alle circoscrizioni

Ad essere penalizzati sarebbero anziani, famiglie numerose o con portatori di handicap, ma anche alcune tipologie di imprese.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Le circoscrizioni cittadine sono state chiamate dal Comune a dare il loro parere sull’abolizione di una serie di agevolazioni ed esenzioni attualmente previste per la tassa sui rifiuti . Ad essere danneggiati sarebbero le famiglie numerose o con portatori di handicap, donne che hanno seguito un percorso per uscire dalla violenza familiare, ma anche anziani e attività imprenditoriali vittime di racket. Oggi in consiglio di settima circoscrizione all’ordine del giorno proprio il parere sull’abolizione dell’articolo undici del regolamento sulla Tari, ossia quello che prevede agevolazioni ed esenzioni per i cittadini . “Trovo vergognoso da parte dell’amministrazione poter pensare di abolire un beneficio economico in favore delle fasce più deboli - dice Ferdinando Cusimano, consigliere di settimana circoscrizione, in un video sulla sua pagina Facebook - bisogna fare lotta all’evasione e questo non è il modo adatto di perseguire questo obiettivo ”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abolizione agevolazioni Tari, il Comune chiede parere alle circoscrizioni

PalermoToday è in caricamento