Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica Tribunali-Castellammare

2017 fuga dall'Europa?

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggi, a 10 anni dallo scoppio della più grande crisi economica che l’Europa abbia vissuto nel dopoguerra, la situazione non sembra migliorare per la gente comune. La disoccupazione effettiva e la precarizzazione nel mondo del lavoro sono aumentate. Il conflitto nell’ambito della produzione si è inasprito a discapito delle classi lavoratrici (da noi c’è stato il Jobs Act, per dirne solo una) e la maggiore flessibilità non ha migliorato i livelli reddituali.

I paesi che hanno subito più duramente la crisi non riescono ad affrontare nel modo adeguato la situazione attuale anche a causa delle politiche europee di Austerity. In questo contesto le destre vuoi liberali (ivi incluse realtà del fu centrosinistra, come il PD o i transfughi socialisti giunti “in soccorso” di Macron) vuoi xenofobe dominano tutt’ora il quadro politico.
Quale è la via d’uscita a sinistra?

Occorre battersi per la disgregazione dell’UE o viceversa assumerla quale terreno del conflitto sociale? Discuteremo di questi temi il prossimo 13 luglio al Garibaldi Books & Records a partire dalle 17,30 con Giovanna Vertova e Riccardo Bellofiore (ovvero gli Economisti di Classe: https://www.facebook.com/Economisti-di-classe) e Roberto Salerno di PalermoGrad (https://www.palermo-grad.com). Introduce il dibattito Davide Ficarra del Bar Garibaldi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PalermoToday è in caricamento