rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Meteo

Allerta maltempo in tutta la Sicilia: "Da oggi il ciclone si incamminerà verso l'Isola"

Da segnalare piogge in arrivo anche sul Palermitano. L'uragano Medicane è diretto verso la parte orientale. Ieri la Protezione civile regionale ha diffuso un avviso per rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido fino alle 24 di oggi, che prevede sul capoluogo un livello di allerta gialla

La Sicilia si prepara al Medicane, ovvero a un ciclone tropicale. L'allerta è massima per oggi, quando il vortice dovrebbe raggiungere le coste. Da segnalare il maltempo anche sul Palermitano, che però dovrebbe esser risparmiato dal ciclone, che è atteso nella zona orientale dell'Isola. Ieri pomeriggio la Protezione civile regionale ha diffuso un avviso per rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido fino alle 24 di oggi che prevede su Palermo un livello di allerta gialla.

Intanto il vortice ciclonico che sta imperversando con estrema violenza sulla Sicilia orientale, dopo una temporanea perdita di forza, dalle prossime ore si rinforzerà ulteriormente e raggiungerà la Sicilia nel corso della giornata di domani. Da oggi il ciclone si incamminerà verso l'Isola con il rischio che diventi un pericoloso medicane, termine che deriva dalla fusione delle parole inglesi MEDIterranean hurriCANE, letteralmente "uragano del Mediterraneo" in quanto per le caratteristiche fisiche della struttura atmosferica ricorda le formazioni sugli oceani. 

"Se ciò dovesse concretizzarsi il maltempo diventerà davvero ancora pesante soprattutto sulla Sicilia centro-orientale, settentrionale e poi sulla Calabria ionica, che verranno sferzate da venti tempestosi, piogge battenti e insistenti per oltre 24-48 ore. Se giovedì pioverà diffusamente soltanto sulla Sardegna, sarà venerdì la giornata cruciale nella quale il possibile medicane, posizionato proprio sulla Sicilia, scatenerà tutta la sua violenza sull'isola e sulla Calabria ionica", dicono gli esperti de ilmeteo.it. Il resto d'Italia invece è riparato dall'alta pressione.

Dopo giorni di dubbi e punti interrogativi, la maggior parte dei modelli climatici ora converge in un’unica direzione: quello che si sta creando a sud della Sicilia è un medicane, un ciclone tropicale del Mediterraneo, e secondo gli ultimi dati punta dritto sulle coste dell’isola. E' un gigantesco vortice, capace di portare venti di oltre 120 chilometri orari e anche più di 500 millimetri di pioggia, che si sta creando in mare aperto tra la Sicilia e Malta.

Pur essendo simile a un uragano tropicale, un Medicane non è la stessa cosa, perché nel Mediterraneo non si riceve abbastanza calore dal basso, dal mare, e abbastanza spazio per svilupparsi, a differenza di quelli che si formano sull’Atlantico. "Un uragano per essere definito medicane deve avere una struttura da ciclone tropicale, ovvero un occhio ben definito, una bassa pressione molto profonda e un nucleo centrale caldo" continua l'esperto. "Se ne verificano 1,5 in media ogni anno, ma l’intensità con cui colpiscono cresce". Secondo le ultime previsioni rimarrà sulla Sicilia 24-36 ore, per poi spegnersi pian piano.

"Attenzione particolare anche al messinese ionico - dice Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com - anche qui il maltempo potrà colpire duro soprattutto tra venerdì e la notte su sabato con piogge molto intense e venti burrascosi. Maltempo anche sul messinese tirrenico ma in genere meno incisivo. Da segnalare il maltempo anche sul palermitano, tutto l'ennese il ragusano e l'area di Caltanissetta, con piogge e rovesci associati a venti sostenuti tra Levante e Tramontana. In generale meno coinvolti agrigentino e trapanese dove tuttavia non mancheranno precipitazioni talora abbondanti e raffiche di vento, ma non intense quanto il versante ionico dell'Isola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta maltempo in tutta la Sicilia: "Da oggi il ciclone si incamminerà verso l'Isola"

PalermoToday è in caricamento