L'imposta comunale sulla pubblicità a Palermo

Si tratta di una tassa locale che è tenuto a pagare chi effettua pubblicità attraverso forme di comunicazione visive o acustiche. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Si tratta di una tassa locale che è tenuto a pagare chi effettua pubblicità attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, nell'ambito del territorio comunale in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Si chiama "imposta comunale sulla pubblicità" e ne sono esenti le insegne di esercizio delle attività commerciali e di produzione di beni o servizi che contraddistinguono la sede ove si svolge l’attività, la cui misura è pari o inferiore a 5 metri quadri.

Quando presentare la dichiarazione 

Prima di esporre i manufatti pubblicitari, l'utente è tenuto a richiedere apposita autorizzazione anche cumulativa, presso il Settore Attività Produttive Servizio Rilascio Concessioni, sito in via Ugo La Malfa, 34, nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati. Ottenuta l’autorizzazione, l’utente è tenuto a presentare entro 30 giorni apposita dichiarazione. Detta dichiarazione deve essere presentata anche nei casi di variazione del messaggio pubblicitario. 

Quanto si deve pagare 

L'imposta si determina in base alla superficie della minima figura piana geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti. Sono previste dalla legge e dal regolamento comunale riduzioni ed esenzioni con riferimento al soggetto passivo o all'oggetto della pubblicità. Le tariffe sono differenziate in funzione della esatta ubicazione del manufatto pubblicitario, categoria speciale e categoria normale, delle caratteristiche del manufatto luminoso o ordinario (senza luce) e differenziando le tariffe pubblicitarie in tre fasce di misura. L'imposta si divide in:

  • Pubblicità permanente (per occupazioni superiori a tre mesi)
  • Pubblicità temporanea (per periodi inferiori o uguali a tre mesi), con l'applicazione di distinte tariffe.

Per l’elenco completo dell’impianto tariffario I.C.P., si rimanda al sito internet del Comune di Palermo (Settore Tributi). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come e dove pagare 

Una volta autorizzato, se i manufatti sono soggetti al pagamento l'utente entro il 31 gennaio di ogni anno, deve effettuare il versamento dell'imposta per autoliquidazione mediante conto corrente postale n. 656900 intestato a: Comune Palermo, causale: Pagamento I.C.P. per pubblicità permanente. Per quanto concerne la Pubblicità temporanea l'importo della relativa imposta potrà essere versato sempre, nello stesso conto corrente postale, con le modalità e i tempi indicati dal Settore Attività Produttive Servizi Pubblicità, sito in via Ugo La Malfa 34. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Covid a Palermo, medico si sfoga: "Macché complotto, tante richieste di ricovero e reparto pieno"

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento