Posta elettronica certificata: tutte le informazioni per Palermo

La pec è un’alternativa alla raccomandata A/R, poiché possiede lo stesso valore legale. Ecco tutto quello che bisogna sapere per averne una

La dicitura per esteso è "posta elettronica certificata" anche se tutta la conoscono semplicemente come "pec". Nata circa dodici anni fa, oggi la pec è uno strumento di comunicazione obbligatorio per le aziende, la Pubblica Amministrazione e i professionisti. In alcuni casi viene anche utilizzata dai cittadini, avendo acquisito un valore determinante nel panorama europeo.

Un'alternativa alla raccomandata A/R

La pec è un’alternativa alla raccomandata A/R, poiché possiede lo stesso valore legale. Il vantaggio sta nel fatto che per spedire un messaggio, attraverso la pec non è necessario uscire da casa o dall’ufficio: è possibile infatti spedire un messaggio di posta elettronica certificata semplicemente attraverso un pc o uno dei tradizionali dispositivi mobili.

Garanzia di avvenuta consegna

Rispetto ai mezzi tradizionali, la pec certifica la trasmissione e l’avvenuta consegna di un messaggio, ma ne garantisce anche l’integrità del contenuto rendendo lo strumento ancora più versatile e adatto a svariati utilizzi che vanno oltre la semplice trasmissione di un messaggio o di un file. 

La pec ha lo stesso valore legale della tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, quindi consente l’opponibilità a terzi dell’avvenuta consegna. Inoltre, è obbligatoria nel circuito degli scambi documentali previsti nell’ambito dei processi telematici. Viene utilizzata in molte altre situazioni come l’iscrizione a concorsi pubblici, la richiesta di informazioni alle Pubbliche Amministrazioni nell’ambito delle regole di trasparenza e per scambi di dati tra mondo finanziario e Agenzia delle entrate.

Come ottenere una casella di posta certificata

Una casella di posta elettronica certificata con caratteristiche a norma di legge ma con offerte stabilite dal mercato può essere acquisita presso uno dei gestori indicati sul sito AgID (Agenzia per l’Italia digitale). 

Come accedere alla pec 

È possibile scegliere lo spazio della casella, meccanismi di notifica della ricezione del messaggio, servizi di gestione dei messaggi e delle relative ricevute con la possibilità offerta dal gestore di pec di un servizio di conservazione digitale conforme alle norme primarie. Accedere alla pec è molto semplice e l'accesso può essere gestito attraverso una semplice webmail. E' possibile richiedere al gestore della pec i log delle trasmissioni e delle ricezioni dei messaggi al fine di avere prova di avvenuta trasmissione o deposito nella casella del destinatario.

Le "pagine gialle" degli indirizzi pec

Sul sito Inipec tenuto da Infocamere per conto del Ministero dello Sviluppo economico è possibile reperire gli indirizzi di posta elettronica certificata di professionisti e imprese. L’indice viene aggiornato con i dati provenienti dal Registro Imprese e dagli Ordini e dai Collegi di appartenenza, nelle modalità stabilite dalla legge. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento