Atti di nascita e riconoscimento: le istruzioni del Comune di Palermo

Presso l'ufficio anagrafe del Comune di Palermo si possono richiedere i certificati relativi all'anagrafe e allo stato civile. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Presso l'ufficio anagrafe del Comune di Palermo si possono richiedere i certificati relativi all'anagrafe e allo stato civile. Tali certificati vengono forniti attraverso il Servizio Demografico del Comune di Palermo, a cui compete la raccolta, gestione e certificazione dei dati anagrafici dei cittadini, inclusi quelli dei soggetti che trasferiscono all'estero la propria residenza. Tra questi ci sono anche gli atti di nascita e riconoscimento. 

Cosa sono i servizi anagrafici 

I servizi anagrafici riguardano i rapporti tra i cittadini e l'Amministrazione Comunale per tutte le attività legate all'Anagrafe, allo Stato Civile, all'Aire (Anagrafe Italiani Residenti all'Estero) e all'elettorato per certificazioni e denunce di variazione relative agli archivi demografici

Certificato di nascita 

Il certificato di nascita attesta la nascita di una persona e ne specifica le informazioni relative: nome, cognome, data e comune di nascita. Non contiene l'ora di nascita né eventuali annotazioni per matrimonio, divorzio, morte. Dove farlo a Palermo? 

  • Indirizzo: Piazza Pretoria, 1
  • Telefono: 091.7401111
  • Fax: 091.7402206
  • Sito web: https://www.comune.palermo.it

Il riconoscimento

Il riconoscimento è una dichiarazione volontaria di uno o di entrambi i genitori con la quale si afferma la paternità o la maternità nei confronti di un figlio: può essere resa solo direttamente dall'interessato e può avvenire o davanti all'ufficiale dello stato civile o può essere contenuta in un testamento, o in un atto pubblico; riguardo ai tempi, può avvenire al momento della nascita o successivamente alla nascita o anche prima della nascita ( riconoscimento del nascituro dopo il concepimento). Il figlio assume il cognome che lo ha riconosciuto e, in caso di riconoscimento congiunto da parte di entrambi i genitori assume il cognome del padre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Termine di conclusione del procedimento: 10 giorni dal ricevimento dell'istanza. L'atto di riconoscimento viene formato davanti l'ufficiale di stato civile. Il provvedimento non può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato e il procedimento non può concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, è grave la ragazza rientrata a Palermo dopo un viaggio a Malta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento