menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assegno di cura per anziani: chi ne ha diritto

Un contributo economico a favore delle famiglie palermitane o delle persone che si assumono l’impegno di assistere un anziano disabile o non autosufficiente presso il proprio domicilio. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Un contributo economico a favore delle famiglie palermitane o delle persone che si assumono l’impegno di assistere un anziano disabile o non autosufficiente presso il proprio domicilio. Ecco cosa è l'assegno di cura per anziani, da non confondere né con l'assegno di accompagnamento né con la pensione di invalidità.

A differenza di questi ultimi erogati all'Inps, l'assegno di cura è gestito dal comune e si configura come un aiuto economico riconosciuto a chi assiste a casa un anziano disabile non autosufficiente. Generalmente chi percepisce l’indennità di accompagnamento può ottenere anche l’assegno di cura: sono infatti due prestazioni diverse e assolutamente compatibili.

L’importo dell’assegno di cura

Non c’è una legge nazionale che precisi l’ammontare dell’assegno di cura per anziani o disabili. L’importo varia da regione a regione. Si va comunque da un minimo di 50 euro a un massimo da stabilire. I parametri su cui si basa la Regione sono però più o meno gli stessi: l’Isee della persona da assistere, le patologie di cui soffre, la presenza o meno di un badante. Per avere maggiori e più precise informazioni, il consiglio è quello di rivolgersi al patronato o all’ufficio Urp del Comune di Palermo. 

Requisiti per richiedere l’assegno di cura

Ovviamente, l’assegno di cura si rivolge a tutti gli anziani e persone disabili, non più in grado di deambulare o comunque non autosufficienti. Anche sui requisiti per l’assegno di cura non ci sono regolamenti nazionali condivisi: ogni Regione ha la piena autonomia. In linea di massima, altri requisiti sono:

  • reddito Isee inferiore a un importo stabilito
  • certificato medico che dichiari la non autosufficienza
  • disabilità fisica o demenza
  • presenza o meno di collaboratori domestici e badanti

Come fare la domanda

Per presentare la domanda dell’assegno di cura, bisognerà vedere i bandi pubblicati dal Comune di Palermo o dalla Regione Siciliana in cui saranno indicate le scadenze, i documenti da allegare e tutti i passaggi da seguire. A questo punto verranno analizzate tutte le richieste ricevute e verrà stilata una graduatoria: tutte le persone inserite in graduatoria avranno diritto all’aiuto fino ad esaurimento fondi disponibili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e Società

Festival di Sanremo: il testo della canzone "Amare" de La Rappresentante di Lista

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento