San Nicola L’Arena, volontari in azione per la pulizia del porticciolo

L'iniziativa si chiama "Plastica stop". Sarà anche realizzata una scultura a forma di pesce ma riempita con rifiuti di plastica

"Plastica Stop". E’ l’iniziativa che sabato 29 giugno vedrà volontari impegnati nella pulizia del porticciolo di San Nicola L’Arena a Trabia. Dalle 9 del mattino raccoglieranno tutti i rifiuti di plastica che purtroppo finiscono in mare. Portata avanti dall’associazione Mari e Venti, dal Comune di Trabia, dalla guardia costiera, l'iniziativa ha anche il supporto del  Rotary Club Teatro del Sole, della Soprintendenza del Mare, del Wwf, dell’Ufficio circondariale marittimo di Porticello con il supporto dei gruppi subacquei di diving locali Blue Aura, Bc Sicilia e Blue Shark, del Club Nautico Marina San Nicola, dalla Editrade, Mare Sud, da A Lampara, Blue Mare Service, Covo del Brigante a Madosa.

Il problema della plastica in mare ha raggiunto e superato da tempo l’allarme rosso. Sempre di più si cerca di coinvolgere quanto più possibile i cittadini, con iniziative come questa, e anche con installazioni che colpiscono il passante, come la grande scultura a forma di pesce ma riempita dei rifiuti di plastica, a simboleggiare il fatto che i pesci facilmente ingeriscono rifiuti di plastica. E infatti un oggetto simile sarà realizzato successivamente all’iniziativa di sabato 29 giugno. Sabato stesso, inoltre seguirà una cerimonia durante la quale saranno consegnate delle targhe commemorative ai soggetti che hanno partecipato all’iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento