Martedì, 27 Luglio 2021
Green

Ritiro rifiuti ingombranti a domicilio, circa 2 mila interventi in un mese: "E' record raccolta"

Aumentano anche i controlli per contrastare l'abbandono della spazzatura per strada: ben 74 le multe fatte dalla polizia municipale. Sono stati 521 i siti ripuliti. Orlando e Marino: "Si registra un cambio di rotta, per la prima volta la raccolta supera l'abbandono su strada"

Ad ottobre la raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio e nelle postazioni mobili supera, per la prima volta, quella “illegale” su strada. Secondo i dati forniti dal presidente pro tempore di Rap Sergio Vizzini e dal Comandante della polizia municipale Vincenzo Messina sono stati raccolti 23.974 ingombranti di cui 5.705 (23,80%) da utenza domestica, 11.094 (46,28%) da postazione mobile, 7.175 (29,92%) da strada. Un rapporto dunque di 70 a 30. In particolare, ad essere aumentato è lo smaltimento tramite servizio di ritiro gratuito a domicilio, grazie alla drastica riduzione dei tempi di attesa, passati da circa 50 a 10 giorni: sono stati effettuati 2.051 interventi . Ad usufruire del servizio soprattutto l’ottava circoscrizione con una percentuale del 30.04%, a seguire la sesta con il 15,97% , la quinta con il 13,27% , la settima con il 12,50 %, la quarta con il 7,70 %, la prima circoscrizione con il 5,80 % . Fanalino di coda la seconda circoscrizione dove la percentuale di richiesta è stata ad ottobre del 3,77%. Il settore Raccolte differenziate stradali ha dedicato al servizio a domicilio cinque squadre giornaliere, le altre tre si sono occupate degli abbandoni su strada: ad ottobre sono stati 521 i siti ripuliti.

"Il potenziamento dei servizi sul territorio - affermano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore all'Ambiente Sergio Marino- da parte di Rap e dei controlli da parte della polizia municipale porta i suoi frutti". Sono stati 333 i controlli fatti per contrastare l'abbandono in strada dei rifiuti e 74 le multe. A queste si aggiungono le sanzioni scattate per chi ha fatto male la raccolta differenziata “Porta a Porta”: su 414 controlli sono state 46 le multe. Infine, dall'inizio dell'anno sono stati sottoposti a sequestro una decina di mezzi che trasportavano illecitamente rifiuti.

Ritiro rifiuti ingombranti a domicilio: saranno potenziati uomini e mezzi

"Certamente è ancora presto per parlare di una inversione di tendenza strutturale - continuano il sindaco e l'Assessore - ma è positivo registrare un cambio di rotta frutto di una ritrovata sinergia fra azienda e settori dell'amministrazione. Quest'ultima è impegnata a dare servizi e a fronte di questo impegno non è disponibile e non può tollerare comportamenti che non soltanto sono illeciti ma sono anche pericolosi per i cittadini e l'ambiente. Sono questi gli elementi fondamentali anche di altre iniziative che l'amministrazione sta preparando sul piano della comunicazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritiro rifiuti ingombranti a domicilio, circa 2 mila interventi in un mese: "E' record raccolta"

PalermoToday è in caricamento