mobilità Tribunali-Castellammare / Via Roma, 258

Una bici nel foyer del teatro Biondo, lo stabile sposa la causa della mobilità sostenibile

Si tratta di un piccolo gioiello artigianale realizzato da Massimo Cannatella, nato per supportare l'idea che una città oppressa dal traffico può diventare piano piano a misura d'uomo grazie alle scelte sostenibili

Una città oppressa dal traffico può diventare piano piano a misura d'uomo grazie alle scelte sostenibili di chi cammina a piedi o su due ruote. E' quello che credono due tra le massime realtà culturali cittadine, il Teatro Biondo Stabile e lo Spazio Cannatella, che ospita l'associazione "Armonia & Benessere", in via Papireto 10. Per lanciare questo messaggio nel foyer del teatro è stata esposta la Ztl Bike, un piccolo gioiello artigianale presentato a Palermo nel novembre scorso. Non è tutto: la convenzione tra l'associazione e il teatro palermitano prevede una scontistica sull'acquisto delle bici a favore degli abbonati. Lo Stabile, a sua volta, praticherà tariffe ridotte ai tesserati dello Spazio Cannatella, sia sugli abbonamenti che sui singoli biglietti.

Una sinergia, quella tra il più giovane tra i teatri storici palermitani e la galleria d'arte di Massimo Cannatella, erede di una prestigiosa tradizione imprenditoriale familiare nel campo delle biciclette artigianali, già concretizzata dall'esposizione permanente di una bike nel foyer del teatro di via Roma 258.

"Si tratta - spiega l'avvocato Cristiano Pollarolo, presidente dell'associazione culturale "Armonia & Benessere", situata a pochi passi dal celebre negozio di bici - della prima iniziativa legata alla collaborazione tra lo Spazio e il Teatro, due realtà di estrazione diversa ma accomunate dall'attenzione rivolta ai temi della vivibilità urbana e dal desiderio di condizioni ambientali migliori per la collettività". Non a caso, l'avvio della sinergia è appunto rappresentato dall'esposizione - per tutto il corso della stagione teatrale 2016 -2017 - della Ztl Bike, ovvero una delle più recenti creazioni di Massimo Cannatella, nata per supportare l'idea di riappropriarsi degli spazi cittadini attraverso la pedonalizzazione e la chiusura del traffico alle auto, avvalendosi di mezzi alternativi. "Considerata l'ubicazione del Teatro Biondo in piena Ztl - spiega Pollarolo - abbiamo voluto realizzare un'iniziativa tangibile volta a sostenere la nuova situazione urbanistica, rendendola un'opportunità nuova per la cittadinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una bici nel foyer del teatro Biondo, lo stabile sposa la causa della mobilità sostenibile

PalermoToday è in caricamento