Anche Ustica è plastic free: al bando contenitori e stoviglie usa e getta

Le nuove regole entreranno in vigore dal 30 maggio e saranno valide anche per i turisti. Previste multe per i trasgressori da 25 a 500 euro. Gli esercenti recidivi rischiano la revoca della licenza di vendita

Si allunga sempre più in Sicilia l'elenco dei Comuni plastic free che hanno messo al bando contenitori e stoviglie usa e getta di plastica. Anche il sindaco di Ustica, Salvatore Militello, ha firmato l'ordinanza sindacale che ne vieta sia l'utilizzo che la vendita. "Piatti, posate, bicchieri, vassoi, cannucce, paline per il caffè o il gelato - si legge nel testo dell'ordinanza - hanno conseguenze ambientali con un impatto nocivo sia per quanto riguarda la produzione di rifiuti sia per lo smaltimento. La sostituzione della plastica con materiali biodegradabili, al contrario, permette di ridurre notevolmente l'impatto ambientale".

Le nuove regole entreranno in vigore dal 30 maggio e saranno valide per i residenti, i proprietari di case nell'isola, le attività commerciali (ristoratori, supermercati, bar e ambulanti) e i turisti. Previste multe per i trasgressori da 25 a 500 euro. Per gli esercenti recidivi, è prevista la sospensione dell'attività commerciale di vendita, da 1 a 7 giorni lavorativi sino alla revoca della licenza di vendita se il divieto dovesse ripetersi oltre misura. Sarà la polizia municipale a far rispettare l'ordinanza. Poco meno di due mesi era stato il Comune di Capaci a fare la stessa scelta. "Una piccola rivoluzione necessaria", per il primo cittadino Pietro Puccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento