Mercoledì, 4 Agosto 2021
life

Gli alunni si sfidano nella raccolta differenziata: è il Corepla school contest

Il progetto mira a diffondere la differenziata tra gli studenti delle scuole medie e superiori. Figuccia: "Il riordino del settore rifiuti è tra i primi impegni del governo Musumeci”

La presentazione dell'iniziativa

A rispettare l'ambiente si inizia dai banchi di scuola. Per il terzo anno il consorzio Corepla lancia l'iniziativa "Corepla school contest - Plastica in evoluzione". Il progetto, presentato nella sede dell'assessorato regionale dell'Energia e dei servizi di pubblica utilità, mira a diffondere le buone pratiche di raccolta differenziata tra gli studenti delle scuole medie e superiori di Sicilia e Sardegna, le due regioni scelte quest’anno da Corepla.

Corepla School contest vuole essere "uno spazio di apprendimento interattivo. La partecipazione comporta lo svolgimento di 4 missioni di classe, ciascuna delle quali darà diritto a un punteggio attribuito in base alle competenze, alla fantasia e alla creatività dimostrate dagli studenti. A maggio, al termine delle missioni, la classe della scuola secondaria di I grado e la classe della scuola secondaria di II grado
con il punteggio più alto vinceranno: un buono Amazon per la scuola del valore di 500 euro; un tablet per il docente di riferimento; un mini tablet per ogni alunno della classe vincitrice". Per partecipare, i docenti devono iscrivere le proprie classi sul sito  www.coreplaschoolcontest.com entro e non oltre il 22 dicembre.

"La scelta di realizzare il contest in Sicilia è tutt’altro che casuale – sottolinea Massimo di Molfetta, responsabile Relazioni con il Territorio di Corepla -, perché vuole essere il riconoscimento nei confronti di un numero crescente di cittadini, di amministrazioni e di operatori per l’impegno profuso nell’ultimo anno nella raccolta degli imballaggi in plastica. Un dato su tutti, +55%: a tanto ammonta l’aumento della raccolta previsto a fine 2017, rispetto al 2016. I numeri sono migliorabili, c’è ancora molto da fare e ci auguriamo che anche attraverso il progetto gli insegnanti, gli studenti e le loro famiglie contribuiscano ad incrementare i risultati della raccolta differenziata. Siamo certi che il percorso intrapreso porterà buoni risultati in Sicilia, riconosciuta eccellenza del nostro Paese per le bellezze artistiche, monumentali e culturali".

"Oggi inauguriamo una fase di sensibilizzazione ai temi della raccolta differenziata con le scuole siciliane", dice l’assessore regionale Vincenzo Figuccia, che sottolinea "l’importanza del tema del riordino del settore dei rifiuti in Sicilia, tra i primi impegni del governo Musumeci”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alunni si sfidano nella raccolta differenziata: è il Corepla school contest

PalermoToday è in caricamento