menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta all'inquinamento, eco nuotata in difesa del mare da Bagheria ad Aspra

Ad immergersi per sensibilizzare sul tema sarà il coordinatore del Comitato scientifico del Centro di ricerca Rifiuti Zero, Enzo Favoino, dal 1990 impegnato per lo sviluppo e il consolidamento delle pratiche di raccolta differenziata

Eco nuotata in difesa del mare a Bagheria. A sensibilizzare sul tema dell'inquinamento da plastica e in favore della lotta al cambiamento climatico sarà Enzo Favoino, coordinatore del Comitato Scientifico del Centro di Ricerca Rifiuti Zero. Favoino si immergerà dall’accesso a mare dell’Ippocampo sabato 29 aprile e, intorno alle 15:30, arriverà nella spiaggia dell’ex-lido Scardina detta “I cammarieddi” di Aspra. 

Favoino opera dal 1990 in qualità di tecnico e ricercatore presso la scuola Agraria del Parco di Monza, un centro di ricerca che ha avuto un ruolo fondamentale in Italia ed Europa per lo sviluppo ed il consolidamento delle pratiche di raccolta differenziata, riciclaggio, compostaggio, riduzione. Da tempo ha portato le competenze sviluppate nel settore della gestione sostenibile dei rifiuti, sviluppando strategie innovative per l’organizzazione dei circuiti di raccolta, anche in ambito internazionale, operando per la definizione di strategie di sostenibilità, la realizzazione di circuiti pilota di raccolta differenziata e compostaggio, la definizione della legislazione di settore, la formazione di tecnici e decisori. E’ tra i fondatori dell’ECN (European Compost Network) ed è attualmente il Per il ruolo innovatore nei sistemi di raccolta differenziata e riciclaggio, nel 2007 Favoino è stato inserito tra i 50 “Pionieri del Riciclo” scelti a livello nazionale, ricevendo il relativo premio.

“Siamo lieti di ospitare nella nostra città Zero Waste Sicilia – dice il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque – credo fermamente che la strategia rifiuti zero sia attuabile anche in una regione come la Sicilia per la quale il problema dei rifiuti è diventato endemico. Chiunque voglia approfondire questi temi non può mancare all’incontro del 29 aprile, ringrazio Zero Waste Sicilia per la scelta di Bagheria: una dimostrazione del fatto che credono nel nostro operato e nello sforzo che stiamo facendo per portare avanti la raccolta differenziata”.

Nella stessa giornata, sempre a Bagheria, in mattinata si terrà il convegno "Meno rifiuti, più risorse per le generazioni future”. L'appuntamento per chi volesse partecipare è alle 9.45 in via Pablo Neruda 1 negli ex magazzini del ferro ICRE, bene confiscato alla mafia. Prenderanno parte all’evento il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, i vertici dell’associazione Zero Waste Sicilia, il responsabile dell’ufficio regionale Monitoraggio della Raccolta Salvo Cocina, l'assessore ai Lavori e Servizi Pubblici Fabio Atanasio e il coordinatore scientifico di Zero Waste Europe Enzo Favoino. Durante i lavori all'ICcre momenti di riflessione sul tema verranno suggeriti dagli scrittori del blog letterario “Apertura a Strappo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento