Mercoledì, 17 Luglio 2024
Green

Palermo diventa la capitale della Madre Terra: ecco la festa dell'ambiente con Earth Day

Tanti gli eventi gratuiti tra proiezioni, libri, musica, laboratori e momenti di riflessione con esperti nazionali e internazionali dallo stato della transizione ecologica ai laboratori per la sostenibilità per adulti e bambini

Si è svolta oggi presso il Palazzo delle Aquile, la conferenza stampa di presentazione dell'undicesima edizione della Giornata mondiale per la terra, che torna ad animare anche quest'anno la città di Palermo. Ambiente, sostenibilità, verde, biodiversità, acqua, mare, fuoco e terra: sono i temi centrali dell’Earth Day Palermo 2023.

Appuntamento venerdì 21 e sabato 22 aprile - per la prima volta ai Cantieri Culturali della Zisa - con orario continuato dalle 9.30 alle 20.30 - per "Earth Day Palermo", due giorni organizzata dalla Fondazione Studio Rizoma e dall'Associazione Fuori Orario Production, con il patrocinio del Comune di Palermo, dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente, e di Earth Day Italia. Quest’anno ci sono anche collaborazioni importanti: da Legambiente alla Fondazione Heinrich Boll passando per il Dipartimento di transizione ecologica dell’Università di Palermo e del think tank internazionale Ecco Climate.

Tanti gli eventi gratuiti, tra proiezioni, libri, musica, laboratori e momenti di riflessione con esperti nazionali e internazionali dallo stato della transizione ecologica ai laboratori per la sostenibilità per adulti e bambini, al suggestivo concerto del Canto degli Alberi fino al tour immersivo virtuale per conoscere il mare e poterlo ri-sanare (qui il programma completo).

L'edizione di Earth Day Palermo 2023 si avvale anche di una nuova e importante collaborazione con Annalisa Corrado, co-ideatrice di Green Heroes e Kyoto Club. Durante la manifestazione sarà lanciato il progetto internazionale la “School of water education”, presentato da Francesca Greco, esperta internazionale di politica idrica e alimentare, con oltre 20 anni di esperienza in materia di acquiferi transfrontalieri e governance dell'acqua, che ha fatto dell'esortazione dell'Onu, "preservare le acque sotterranee vuol dire garantirci un futuro"  il suo progetto di studio e di vita, un impegno che le è valso di recente un premio per "l'idea più innovativa sull'acqua", lavorando sul concetto di impronta idrica, acqua virtuale e sulle tematiche legate al diritto umano all'acqua, al rapporto tra donne e acqua. La School of Water Education è sostenuta dall'Unione Europea, la Fondazione Studio Rizoma e European Alternatives.

L’apertura di Earth Day Palermo 2023 è con le scuole, tutta dedicata ai giovani studenti dei liceali perché ognuno può e deve fare la propria parte, una mattinata interattiva dove potranno confrontarsi anche con i “Green heroes”: imprenditori e imprenditrici virtuosi del territorio che hanno danno vita a delle best practices diventate modello per molti.

Per le “Conversazioni Green” ci sono in programma quattro presentazioni di nuovi libri: "Dalla Caverna alla casa ecologica" di Federico Butera, Ecovisioni di Marco Gisotti dove si parlerà dei diversi modi in cui il cinema si è confrontato con l’ecologia, “L’atlante dei pesticidi” per finire “Nessi e Connessi” di Annalisa Corrado e Rossella Muroni.

Tanti i laboratori per bambini di tutte le età curati da Legambiente, Palermo Scienza, e OrtoCapovolto mentre quello per adulti è curato da AteraterraLab che si concentrerà sull’importanza in termini alimentari dell’utilizzo di piante spontanee commestibili. Come ogni anno è affidata a Dario Oliveri la chiusura del festival con la sezione musicale che quest’anno si avvale anche della collaborazione con l’associazione Mainoff. Per la giornata della terra sabato 22 VacuaMoenia letteralmente mura vuote, eseguirà una serie di composizioni elettroacustiche che ci porteranno in un viaggio di ascolto nella Sicilia rurale dove le esplorazioni sonore sono al confine con il silenzio.

La manifestazione, vuole essere una "cittadella dell'Ambiente", con eventi, dialoghi e confronti sulle grandi tematiche del dibattito pubblico di oggi in merito alla cura del pianeta, giustizia ecologica e garanzie di futuro. Roberto Lagalla, sindaco di Palermo: "Una grande festa dedicata alla Terra, ideata per sensibilizzare giovani e adulti della nostra città sul tema della sostenibilità, promuovere un cambiamento radicale negli stili di vita e di consumo e per avviare un confronto sulla salvaguardia del Pianeta: per questa amministrazione contribuire a un progetto come questo, che ci rende protagonisti del cambiamento, è motivo di orgoglio".

Giampiero Cannella, assessore alla Cultura del Comune di Palermo: "I cambiamenti climatici, l’ambiente e la sostenibilità sono i temi dei temi. E’ un evento importante per sensibilizzare le giovani generazioni, ma non soltanto, su un tema che è quello del futuro. I Cantieri Culturali Ducrot - aggiunge - saranno l’epicentro della manifestazione. E’ un luogo ricco di memoria e di elaborazione culturale. Penso sia lo scenario migliore per affrontare meglio il futuro. La giunta - conclude - si sta attivando per migliorare la qualità dell’ambiente in città. Palermo è ricca di verde e necessita un’attenzione particolare”.

Patrizia Pozzo, co - founder Earth day Palermo: "Questa edizione dell’Earth Day Palermo segna un importante cambio di passo. Il Festival è molto cresciuto negli anni, grazie anche alle nuove collaborazioni internazionali. Con la Fondazione Heinrich Boll, Ecco climate e la Fondazione Culturale di Allianz si sta lavorando per trasformare l'Earth Day di Palermo in un Festival di riferimento in materia ambientale per tutto il Sud di Italia, con uno sguardo ai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Ospiteremo la prima tappa della School of Water Education, un progetto internazionale di formazione su una delle parole-chiave del cambiamento climatico: l'acqua. Lo stress idrico sarà la principale causa dell’aumento delle migrazioni, gli eventi estremi, a cui abbiamo assistito in questi anni anche nel nostro Paese, ci impongono di rimodulare il nostro approccio all'agricoltura, all'utilizzo del suolo, e all'utilizzo dell'acqua. La consapevolezza e l'approfondimento, che intendiamo offrire attraverso questa scuola innovativa sarà un’opportunità concreta per partecipare attivamente e provare in qualche modo a indirizzare nuove richieste anche alla politica e a tutti coloro che lavorano alla crisi climatica”.

Annalisa Corrado, ingegnera ecologista e autrice: "Sono molto felice di tornare a Palermo in occasione di questa importante manifestazione culturale che, anno dopo anno, sta contribuendo con forza crescente ad alimentare il dibattito e la consapevolezza su temi fondamentali come quelli del rapporto con l'eco-sistema e l'urgenza di una profonda e radicale conversione ecologica. Il ricchissimo programma sarà un'occasione di approfondimento e stimolo all'attivazione su temi quali acqua, energia, agricoltura, natura, lavoro, salute. Quando si parla di "ambiente", si parla di questo in fondo: della nostra casa, della nostra vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo diventa la capitale della Madre Terra: ecco la festa dell'ambiente con Earth Day
PalermoToday è in caricamento