Domenica, 19 Settembre 2021
PalermoToday

Tornano i gazebo per i referendum sulla giustizia, Anello (Lega): "Serve un segnale forte"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Tornano in città dopo la pausa d'agosto i gazebo della Lega per i referendum sulla giustizia. Si potrà firmare giovedì 9 settembre dalle 16 alle 20 in via Terrasanta all'altezza del civico 125 e venerdì 10 settembre dalle 19 alle 22 in piazza Monte di Pietà. I cittadini potranno sottoscrivere sei quesiti sulla riforma del Consiglio superiore della magistratura, sulla responsabilità diretta dei magistrati, sull'equa valutazione dei magistrati per la separazione delle carriere, sui limiti agli abusi della custodia cautelare e infine per l'abolizione del decreto Severino. Per potere firmare è necessario avere con sé un documento di riconoscimento con fotografia.

"Occorre dare un segnale forte - dice Alessandro Anello (foto allegata), responsabile della Lega a Palermo e area metropolitana - verso un 'potere' che è diventato di fatto predominante e in molti casi strumento di lotta politica. A chi dice che una firma è un piccolo segnale, rispondo che non lo è se viene maturata con consapevolezza. E' così strano per esempio che si chieda la responsabilità diretta del magistrato per i suoi errori? E' così strano che non ci sia commistione di carriere fra funzioni giudicanti o requirenti, cioè passare da pm a giudice? Questo referendum - conclude Anello - è l'unica occasione per dare uno scossone al sistema giudiziario perché non ci siano più casi Palamara e per ristabilire un clima di fiducia con i cittadini". A settembre i gazebo proseguiranno martedì 14 in via Messina Marine all'altezza dell'antica Gelateria del mare, giovedì 16 in via San Filippo, venerdì 17 in via Filippo Di Giovanni e martedì 21 in via Messina Marine.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i gazebo per i referendum sulla giustizia, Anello (Lega): "Serve un segnale forte"

PalermoToday è in caricamento