rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Corsi di Formazione

Creare, condividere e imparare: arriva "Emozioni in Comune", artisti a confronto

L'iniziativa prevede il supporto tecnico e artistico dell’associazione Rock10elode ed è completamente gratuita in tutte le sue fasi. Il progetto si rivolge prioritariamente a giovani provenienti dai comuni della città metropolitana di Palermo, ma è comunque aperto a tutte le province della Sicilia

Durante la pandemia e i conseguenti periodi di chiusure e quarantene, si stima che circa il 70% degli adolescenti abbia sofferto in maniera più netta le mancate occasioni di socializzazione. E per spingere allora nuovamente al dialogo e alla condivisione tra pari, una chiave possibile è quella della creatività, della stimolazione in ambito artistico, facendo sì che i giovani possano comporre una canzone o un pezzo strumentale, scrivere il testo di un brano o un monologo teatrale, ideare e girare video, scattare delle fotografie o cimentarsi in disegni e fumetti, confrontandosi con altri loro coetanei. Emozioni in Comune - il nuovo progetto promosso dall’Unione degli Assessorati e finanziato dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri - nasce proprio con questo scopo.

L’iniziativa prevede il supporto tecnico e artistico dell’associazione Rock10elode, ed è completamente gratuita in tutte le sue fasi. Il progetto si rivolge prioritariamente a giovani provenienti dai comuni della città metropolitana di Palermo, ma è comunque aperto a tutte le province della Sicilia. La partecipazione è aperta a un massimo di 45 ragazzi, di età compresa tra i 14 e i 19 anni. Per prendere parte alle attività bisogna compilare l’apposito modello online disponibile a questo link, entro e non oltre il 28 ottobre 2021. 

Nel modulo, oltre a riportare i propri dati personali, le informazioni biografiche con particolare riferimento alla propria competenza artistica, la motivazione e la liberatoria, sarà possibile anche allegare un eventuale prodotto artistico di propria creazione (ad es. una canzone, un testo, musica strumentale, video, etc…). È possibile partecipare anche in gruppo (ad es. una band musicale), a patto che tutti i componenti abbiano un’età idonea (14-19 anni): in tal caso, andrà indicato un referente, che si occuperà di compilare il modulo (inserendo anche i nomi e i dati degli altri componenti) e tenere i contatti con l’organizzazione per conto del gruppo.

Emozioni in Comune si articolerà in tre fasi:

  • I 45 giovani scelti parteciperanno a un campus della durata di tre giorni (presumibilmente le date interessate saranno quelle del 5, 6 e 7 novembre, dalle 9 alle 18) in una struttura ricettiva di Palermo. In questa fase, i ragazzi condivideranno le opere che hanno realizzato con formatori esperti del settore musicale, teatrale e del web, ma soprattutto con i loro coetanei provenienti da comuni diversi. L’obiettivo è acquisire competenze volte a diventare un “peer-educator”, vivendo “un’esperienza di giovani tra i giovani”. Tra le attività del campus sono previsti laboratori di recitazione, proiezioni di film, laboratori di scrittura di canzoni, tornei sportivi, giochi di ruolo e tanto altro. Ai partecipanti residenti e domiciliati in un comune distante oltre 20 chilometri da Palermo sarà garantito un contributo per le spese di trasferta.
  • Nelle settimane seguenti, sfruttando le competenze acquisite durante le attività del campus, i partecipanti organizzeranno nel proprio comune di residenza un evento in cui condivideranno con i propri coetanei riflessioni, spunti e proposte per il benessere e il miglioramento della propria comunità. Gli eventi saranno complessivamente 15, e ciascuno dei quali dovrà essere “trasformato” in un prodotto artistico (una canzone, un testo teatrale, un video, etc…) che rappresenti il lavoro, le attività realizzate e gli argomenti discussi. Per realizzare gli eventi locali i giovani referenti avranno a disposizione un contributo per sostenere le spese organizzative.
  • Tra novembre e dicembre, i partecipanti riceveranno il supporto di almeno tre ore di confronto individuale con un tutor per definire il proprio prodotto artistico.
  • L’evento conclusivo del progetto sarà un festival, in programma nel mese di dicembre (le date presunte sono il 17, 18 e 19 dicembre), in un teatro di Palermo. Durante questi tre giorni saranno rappresentate dal vivo, sul palcoscenico, le proposte artistiche prodotte durante la seconda fase. Un’apposita giuria composta da musicisti, autori, interpreti, attori, giornalisti e conduttori radiofonici decreterà la performance vincitrice, che sarà premiata con la realizzazione dell’opera stessa (in base alla natura dell’opera si tratterà di realizzazione di un video professionale, la pubblicazione del testo, la registrazione di un brano musicale, etc…). I primi tre classificati riceveranno inoltre dei buoni Feltrinelli del valore di 100 euro ciascuno.

Tutte le attività previste dal progetto saranno realizzate nel pieno rispetto della normativa e dei protocolli volti al contenimento della pandemia da Covid-19. Qualora le restrizioni in vigore dovessero impedire la realizzazione delle attività in presenza, le stesse saranno riorganizzate e realizzate su piattaforme web. Le date indicate potrebbero subire delle variazioni. Previo accordo con gli istituti scolastici, le attività seguite dai giovani studenti potranno essere fatte valere ai fini delle ore di Pcto (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento). Per consultare il regolamento completo, visita il sito www.emozionincomune.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Creare, condividere e imparare: arriva "Emozioni in Comune", artisti a confronto

PalermoToday è in caricamento