RINVIATO | Scuola del Popolo, al via i seminari sul giornalismo e i corsi di unicetto e inglese

Partono le lezioni di lingua italiana per adulti e per bambini stranieri e di lingua inglese base. Aperte le iscrizioni a seminari sul giornalismo e sui “Bombardamenti a Palermo” e ai corsi per imparare a compilare un curriculum e di uncinetto e maglia

+++ Rinviata la partenza dei corsi della Scuola del Popolo della Cgil. Oggi alle 16 era prevista l'inaugurazione della Scuola alla presenza di insegnanti e alunni e sarebbero dovute partire le lezioni dei primi tre corsi di lingua italiana per adulti e per bambini e il corso base di lingua inglese. In ossequio al decreto del governo emanato ieri sera, che  prevede la chiusura di scuole e università fino al 15 marzo, e lo stop a eventi sociali, convegni, congressi, la Cgil Palermo e la Flc Cgil Palermo hanno deciso di sospendere l'inaugurazione dei corsi, rinviando la partenza della scuola ad altra data - si legge in una nota -. Restano aperte, tramite invio di un modulo a scuoladelpopolo.palermo@gmail.com. le iscrizioni. Oltre ai tre rinviati, è possibile iscriversi anche agli altri corsi già programmati:  un seminario di approfondimento  sul giornalismo e sull'importanza dell'informazione corretta per i cittadini, in cui verranno forniti suggerimenti per comprendere e scrivere la cronaca, leggere articoli di giornale, distinguere le notizie vere dalle fake news. Curerà il corso la giornalista Sandra Figliuolo. Iscrizioni aperte anche per il  corso di uncinetto  e maglia, che sarà tenuto dalle pensionate dello Spi Cgil e, per il corso di guida alla compilazione  dei curriculum, a cura di Riccardo Marotta, del Sol Cgil. A metà aprile, in programma un seminario sui “Bombardamenti a Palermo”, con la presentazione di un video, a cura dello studioso francese Will Rothier, operatore culturale nella nostra città +++

Al via i primi corsi della Scuola del Popolo della Cgil Palermo. Giovedì 5 marzo, alle ore 16, in via Meli, 5, partiranno le prime tre lezioni presso i locali al secondo piano della Flc Cgil Palermo, il sindacato della scuola che cura l'organizzazione. 

Si tratta del corso di lingua italiana per stranieri, tenuto da Luigi Tinè, docente in pensione;  il corso di lingua italiana per bambini stranieri, tenuto da Nicoletta Stellino, insegnante precaria abilitata all'insegnamento delle lingue straniere; il corso base di lingua inglese, con Giuseppe Tancredi, formatore, con esperienze professionali in Irlanda e Gran Bretagna.

Per il corso di lingua italiana, le adesioni sono arrivate da cittadini della Costa Rica, San Paolo Brasile, Nigeria, Algeria, Polonia, Libia. E sono già aperte le iscrizioni a un seminario di approfondimento sul giornalismo e sull'importanza dell'informazione corretta per i cittadini, in cui verranno forniti suggerimenti per comprendere e scrivere la cronaca, leggere articoli di giornale, distinguere le notizie vere dalle fake news. Curerà il corso la giornalista Sandra Figliuolo.

Iscrizioni aperte anche per il corso di uncinetto e maglia, che sarà tenuto dalle pensionate dello Spi Cgil e, per il corso di guida alla compilazione dei curriculum, a cura di Riccardo Marotta, del Sol Cgil. A metà aprile, in programma un seminario sui “Bombardamenti a Palermo”, con la presentazione di un video, a cura dello studioso francese Will Rothier, operatore culturale nella nostra città. Per le iscrizioni, inviare i moduli a scuoladelpopolo.palermo@gmail.com.   

Articolo aggiornato alle ore 15.27 del 5 marzo 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inside America, un corso online di lingua e cultura angloamericana: come partecipare

  • "Crescere in digitale", formazione gratuita per i giovani che affiancheranno le imprese

  • Gestire i rifiuti tra legge e tecnica, formazione "green" all'Università di Palermo

  • Operatore del turismo esperienziale, a Palermo il corso di formazione professionale

  • Prima di dire selfie, online i corsi per adulti dedicati alla disintossicazione da social network

  • Cultura e gusto, legalità e sviluppo: la scuola va in rete con le imprese del territorio siciliano

Torna su
PalermoToday è in caricamento