Corsi di Formazione

Come si diventa comici: a scuola con Daniele Vespertino e Marco Pomar

Il corso di corso e scrittura del linguaggio comico si prefigge di fornire gli strumenti necessari per approcciarsi alla realizzazione di testi comici e alla loro messa in scena. Tra i prof anche Roberto Pizzo, Simone Riccobono e Lorenzo Pasqua

“Quando se scherza bisogna esse seri!" (tratto da Il Marchese del Grillo, Alberto Sordi). Questo l’incipit di “Comedy Factory”, un corso teorico-pratico della durata di 9 mesi (da ottobre 2021 a giugno 2022) per chi vuole apprendere le tecniche base del linguaggio comico, declinato in tutte le sue forme. 

Da sempre considerato un genere minore, il comico necessita invece di talento, capacità e abilità. E se per il primo c’è poco da fare, per le altre due è possibile imparare i cosiddetti trucchi del mestiere. Solo che non esiste un solo modo per ridere e fare ridere, così come non esiste una sola forma di umorismo. A partire dal mezzo utilizzato (la parola scritta, la mimica, il monologo, la televisione, la radio, il cinema…), per finire al genere di cui si parla (la satira, la parodia, l’imitazione, la commedia…).

Finalità del corso: Il percorso formativo, organizzato dall’Associazione Culturale “5 Sensi” (collettivo di autori e performer formato da Marco Pomar, Roberto Pizzo, Lorenzo Pasqua, Daniele Vespertino e Simone Riccobono), in collaborazione con la Shakespeare Theatre Academy diretta da Tony Colapinto, si prefigge di fornire gli strumenti necessari per approcciarsi alla realizzazione di testi comici e alla loro messa in scena. Ma non solo, si analizzeranno le varie sfaccettature del linguaggio comico, scoprendo la differenza tra le varie forme di comicità (live, web, televisiva, scritta), i meccanismi e gli strumenti che servono per fare ridere. 

Il focus del corso è quello di mettere gli allievi nelle condizioni di poter comprendere con maggior consapevolezza critica “cos’è che fa ridere e cosa no” e “perché quella determinata cosa faccia così ridere”, in modo da essere in grado di realizzare autonomamente un testo comico e saperlo interpretare in modo efficace. 

Il percorso didattico sarà reso più dinamico ed interattivo grazie alla lettura e all’analisi di testi umoristici, alla visione di filmati di comici contemporanei e del passato e alle prove/simulazioni in itinere. Il corso include un saggio finale dove verranno messi in scena i testi scritti dagli allievi. Il 2 ottobre dalle 10 alle 18, presso la Shakespeare Theatre Academy, si svolgerà un open day gratuito. Il corso sarà poi a pagamento. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come si diventa comici: a scuola con Daniele Vespertino e Marco Pomar

PalermoToday è in caricamento