Fianco a fianco di uno straniero, come diventare mentore di un giovane migrante

L’iniziativa si rivolge a tutti coloro che desiderano mettere a disposizione le proprie risorse sociali, relazionali, professionali e un po’ del proprio tempo per aiutare ragazzi stranieri, arrivati in Italia da soli, a realizzare il proprio progetto di vita in città

Essere un punto di riferimento per un giovane migrante o rifugiato, affiancandolo e sostenendolo nel suo percorso di crescita personale e di inclusione sociale. È questo lo spirito del progetto Fianco a fianco: cittadini insieme a giovani migranti, promosso da Refugees Welcome Italia e sostenuto dall’Unicef in collaborazione con il Comune di Palermo. L’iniziativa si rivolge a tutti coloro che desiderano mettere a disposizione le proprie risorse - sociali, relazionali, professionali - e un po’ del proprio tempo per aiutare ragazzi stranieri, arrivati in Italia da soli, a realizzare il proprio progetto di vita in città. 

Oltre l’80% dei minorenni non accompagnati che arrivano in Italia ha un’età compresa fra i 16 e i 17 anni. Si tratta, quindi, di adolescenti che, anche dopo il raggiungimento della maggiore età, continuano ad aver bisogno di essere sostenuti nel loro cammino, perché spesso faticano a realizzare il loro potenziale e a mettere in pratica le loro capacità. Le reti di supporto professionale sono fondamentali, ma anche quelle informali possono essere di notevole aiuto e complementari: poter contare su qualcuno che conosca bene il Paese che li ospita e che li sostenga nel far fronte alle piccole e grandi sfide che li attendono, può fare la differenza nella loro vita. Questo qualcuno puoi essere tu: scopri come diventare mentore di un giovane migrante!

Il mentore: chi è e cosa fa 

Un mentore è un cittadino che, gratuitamente, sceglie di accompagnare un giovane migrante nel suo percorso di crescita personale e di integrazione sociale, creando una relazione di fiducia. Questo vuol dire dargli una mano nel risolvere problemi quotidiani, sostenerlo nelle sue decisioni così come nello studio o nel lavoro, condividere con lui momenti di svago, incoraggiarlo a realizzare le sue potenzialità. Il mentore ascolta, orienta, crea nuove connessioni, condivide conoscenze e competenze, attiva risorse e opportunità, dedica tempo, promuove l’autonomia. Scegliendo di diventare mentore potrai: contribuire al benessere di un giovane migrante; mettere a disposizione le tue capacità e i tuoi talenti; compiere un gesto concreto di solidarietà e contribuire a creare una comunità più inclusiva; vivere una esperienza che arricchisce dal punto di vista umano.

Requisiti 

Per partecipare al progetto è necessario: avere almeno 25 anni; essere incensurato e godere dei diritti civili e politici; essere sensibile al tema dell’immigrazione e pronto a metterti in gioco; essere disponibile ad affiancare, per almeno 6 mesi e su base volontaria, un giovane migrante, dedicandogli tempo sufficiente; conoscere la lingua e la cultura italiana; abitare a Palermo o nelle zone limitrofe.

Come funziona 

  1.  Iscrizione: proponi la tua candidatura compilando il form su questa pagina. Sarai contattato da un nostro referente per approfondire le tue aspettative e le tue motivazioni.
  2. Formazione: sarai invitato a partecipare ad un percorso di formazione, grazie al quale potrai acquisire conoscenze e competenze necessarie a diventare mentore.
  3. Abbinamento: incrociando tue caratteristiche personali con quelle dei ragazzi coinvolti nel progetto, ti proporremo di affiancare una persona che possa trovarsi bene con te. Verificheremo assieme la vostra compatibilità.
  4. Mentoring: il progetto, della durata minima di sei mesi, ha inizio. Il team di Refugees Welcome rimarrà al vostro fianco per tutto il percorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Psicologia pediatrica, all'Università di Palermo arriva il master di secondo livello

  • Dall'italiano all'inglese in un battibaleno, a Palermo arriva il tandem linguistico

  • Lo chiamavano "putonghuà", a scuola di mandarino con il corso di cinese a Palermo

  • Dal tutto tondo al "colombino", a Palermo arriva il corso di scultura per profani

  • Stampa e modellazione 3D, un corso per conoscere i segreti dell'arte amata da Obama

  • Mobilità sostenibile e università, come fare la domanda per car e bike sharing gratis

Torna su
PalermoToday è in caricamento