Formazione

Asp e Unipa insieme per "guidare" gli anziani verso uno stile di vita più sano

Al via il progetto “Prevenire gli incidenti domestici e i loro esiti”, per promuovere l’acquisizione di "uno stile di vita attivo, prevenendo i fattori di rischio e sviluppando il benessere psicofisico"

Migliorare la qualità di vita nella terza età. E’ uno degli obiettivi del progetto “Prevenire gli incidenti domestici e i loro esiti”, realizzato dall’Asp per promuovere l’acquisizione di uno stile di vita attivo, prevenendo i fattori di rischio e sviluppando il benessere psicofisico.

L’attività, che rientra nell’ambito di un apposito progetto obiettivo di Piano Sanitario Nazionale, prenderà il via mercoledì 26 maggio (e proseguirà giovedì 27 e giovedì 3 giugno) con la formazione degli operatori dell’Asp. La parte teorica si svolgerà in webinar, mentre quella pratica nei locali del Cus di via Altofonte 80 (rispettando le norme sul distanziamento).

L’attività formativa, che attribuirà 24 Ecm ai partecipanti, sarà condotta da docenti dell’Asp, del Policlinico e dal dipartimento di Scienze psicologiche, pedagogiche, dell’esercizio fisico e della formazione dell’Università, con cui l’azienda sanitaria ha stipulato una convenzione di collaborazione didattico-scientifica della durata di 3 anni.  Gli operatori formati (inclusi quelli individuati dall’Università) si occuperanno, attraverso un approccio multidisciplinare (psicologico, educativo e motorio), di motivare nei distretti coinvolti e in ambito cittadino la formazione di "gruppi di cammino" e di condurre programmi di attività fisica adattata indirizzati a soggetti over 60 per incrementare il livello di attività fisica, prevenire il rischio  di cadute e migliorare la qualità di vita nella terza età. I referenti scientifici sono: per l’Asp Benedetta Gabriella Gargano e per l’Università Marianna Bellafiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asp e Unipa insieme per "guidare" gli anziani verso uno stile di vita più sano

PalermoToday è in caricamento