Where is your... eye? Post Covid view: arriva il contest fotografico del dopo lockdown

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

WHERE IS YOUR... EYE? POST COVID VIEW” è il tema del primo contest fotografico organizzato e promosso da MyRoom – Il tuo spazio libero. La call è rivolta a fotografi professionisti, amatoriali e tutti coloro che vogliano comunicare al resto del mondo la propria visione di questo particolare evento storico.

Oggi, forse più di ieri, riteniamo sia importante rialzare la testa e vogliamo provare a riportarvi con "gli occhi" sulla terra. Abbiamo vissuto un evento storico unico nel suo genere e, pur non essendo ancora fuori dall'emergenza, non vogliamo vivere questa storia drammatica da semplici comparse ma desideriamo esserne protagonisti! Il tempo che trascorriamo sugli schermi dei nostri pc o degli smartphone in cerca di "informazioni", è quasi triplicato rispetto all'arrivo del Covid_19. Il risultato è che, sempre più spesso, dimentichiamo di guardare gli occhi di chi abbiamo di fronte e, forse, dimentichiamo proprio che dietro quegli occhi c'è un anima che può darci molte più "informazioni".

Vi chiediamo pertanto di rispondere alla domanda: "Cosa vede il tuo occhio dopo la quarantena causata dal Covid?"

La partecipazione è gratuita e sarà possibile inviare un unico scatto. Gli organizzatori selezioneranno 15 fotografie che prenderanno parte alla collettiva in programma per la seconda metà di ottobre, presso MyRoom - il tuo spazio libero. Durante l'esposizione, lo scatto che avrà ricevuto più voti, si aggiudicherà il Premio del Pubblico, ovvero la possibilità di organizzare gratuitamente, un'esposizione personale entro il 28 febbraio 2021 e di usufruire di uno sconto del 15% su tutti i servizi di affitto presso il nostro spazio valido per tutto il 2020. Per scaricare il regolamento completo e il modulo di partecipazione andate su: www.myroompalermo.com

Torna su
PalermoToday è in caricamento