Martedì, 16 Luglio 2024
Dal 3 al 5 marzo

Pizza e Coca-Cola village, visite guidate alla Palazzina Cinese: cosa fare a Palermo nel weekend

Tanti appuntamenti nel fine settimana. Dalla manifestazione itinerante dedicata al lievitato ai tour per la città, come quello a Palazzo Francavilla. Al Teatro Massimo anche uno spettacolo dedicato a Giulio Zavatteri, morto a 19 anni per colpa del crack

Pizza e coca-cola, tour alla scoperta della città, spettacoli e concerti. Questa la ricetta del weekend. In questo fine settimana tanti appuntamenti in programma. Torna il Coca-cola pizza village, il tour itinerante che anche quest'anno torna in città. Un altro ritorno è quello che porta sul palco del Teatro Golden Beppe Grillo. Non mancheranno i tour, come quello a Palazzo Francavilla, il palazzo nobiliare che si affaccia sul Teatro Massimo (dove un concerto è organizzato per Giulio Zavatteri, giovane artista ucciso dal crack a 19 anni) e quello alla Palazzina Cinese, un angolo d'oriente a Palermo. 

Il calendario degli eventi a Palermo

Coca-Cola e pizza village 

Si parte da Palermo, per la terza volta consecutiva in quattro edizioni, con il tour del Coca-Cola PizzaVillage@Home. Ancora una volta il capoluogo siciliano terrà a battesimo la manifestazione itinerante che, successivamente, giungerà nelle città di Padova, Bologna, Bari e Torino. Novità di questa edizione la realizzazione di una masterclass per insegnare al pubblico i segreti della pizza, tenuta dal maestro pizzaiolo Antonio Falco e l’inserimento di prodotti tipici dei singoli territori, selezionati da rinomati chef, che saranno associati agli ingredienti base delle pizze allo scopo di esaltare le identità gastronomiche regionali.

Lo spettacolo di Beppe Grillo 

Dalla religione alle silenziose guerre economiche, passando per il metaverso, fino al lato oscuro dell’ambientalismo. Torna sulle scene Beppe Grillo. Il comico genovese torna in Sicilia con il nuovo spettacolo “Io sono il peggiore (lo spettacolo delle rivelazioni) dove tutti sono coinvolti e nessuno è escluso, in scena sul palco del Teatro Golden.

Concerto in memoria di Giulio, ucciso a 19 anni dal crack 

Un concerto-spettacolo per andare oltre la disperazione per la perdita di un figlio e provare a fare qualcosa affinché altri figli non si perdano. Con questo spirito si svolgerà al Teatro Massimo, “Giulio è”, in memoria di Giulio Zavatteri, il giovane artista palermitano morto il 15 settembre scorso, ucciso dal crack all’età di 19 anni. “La casa di Giulio”, l’associazione fondata dalla famiglia del ragazzo scomparso, ha chiamato a raccolta il mondo dell’arte e della musica a Palermo per raccogliere fondi e realizzare un Centro di accoglienza a Palermo contro le droghe e le dipendenze.

Visite guidate a Palazzo Francavilla 

Alla scoperta di Palazzo Francavilla. Insieme alla cooperativa turistica Terradamare sarà possibile ammirare una delle strutture nobiliari più interessanti del panorama artistico siciliano, il cui ingresso si trova in via Ruggero Settimo e si affaccia su Piazza Verdi. Luogo emblematico di una città che si trasforma, esce dalle sue mura, divenendo eterea e immensa. Le visite si svolgeranno all’interno dei suoi tanti saloni, la splendida biblioteca Liberty, il giardino d’inverno capolavoro di Giuseppe Enea, tra mobili Ducrot, le lettighe del Settecento e dell’Ottocento, pregiati arredi, opere del Patania, ceramiche di Capodimonte e scenografici lampadari.

Tour alla Palazzina Cinese 

Tour alla Palazzina Cinese. Immersa nel Real Parco della Favorita e residenza del re Ferdinando IV di Borbone e della moglie Maria Carolina d'Austria durante il loro esilio palermitano nel 1798, la Real Casina Cinese rappresenta un unicum nel suo genere per l'ecletticità del suo stile. Un vero e proprio angolo d'oriente a Palermo tra decorazioni esotiche e simbolismo nascosto che rievocano il gusto tardo settecentesco per le "chinoiseries" e la moda orientale. Tra aneddoti e curiosità intriganti sarà possibile rivivere la vita di corte dei sovrani con le loro abitudini, vizi e costumi. 

Erbario e bestiario in mostra all'Orto Botanico 

Dee, sirene, strani uccelli, draghi, piante, alberi, forze maschili e femminili animano le sale antiche del padiglione Tineo, lo rendono uno scrigno di colori impalpabili, carezze arruffate, sogni leggeri. È il mondo fantastico dell’esuberante artista milanese Flaminia Veronesi che fino al 10 aprile espone le sue opere all’Orto Botanico. La personale “Erbario e bestiario del Meraviglioso. Riscoprire la natura attraverso la fantasia”, a cura di Maria Chiara Di Trapani, è qualcosa di più di un semplice percorso affascinato da forme e colori, piuttosto è un ciclo visionario sul miracolo della natura, qui popolato da creature zoomorfe e vibranti mutazioni vegetali, presentato al visitatore in un unicum di prodigi onirici. Tra le teche della Sala Tineo, sbucano oltre 60 opere tra sculture di medie dimensioni, pitture ad acquerello su carte dai formati insoliti, e acrilici su tela.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizza e Coca-Cola village, visite guidate alla Palazzina Cinese: cosa fare a Palermo nel weekend
PalermoToday è in caricamento