Martedì, 16 Luglio 2024
Dal 20 al 22 gennaio

Lo sfincione di Bagheria da MercAgricolo, la Traviata al Massimo: cosa fare nel weekend 

Dopo la pausa delle festività natalizie torna il mercato della gastronomia siciliana a chilometro zero. In scena l’immortale storia d’amore di Violetta e Alfredo. Gli amanti della dance potranno festeggiare i primi 23 anni di “Crime of passion” e i 50 di Charlie Mauthe. Spazio poi a visite guidate, musica jazz e poesia

Cucina popolare, musica, teatro e poesia. Sono gli ingredienti di questo weekend che, nonostante le temperature più basse rispetto ai giorni scorsi, porta con sé una grande voglia di rilassarsi e divertirsi. E anche in questa fine settimana Palermo non vi deluderà, non ci deluderà. Da palermitani doc, non possiamo non partire dal buon cibo e in particolare da quello della tradizione. Dopo la pausa delle festività natalizie torna MercAgricolo, il mercato della gastronomia siciliana a chilometro zero. Sfincione di Bagheria, pane di Monreale e pomodoro siccagno, solo per darvi qualche assaggio, sono tra i prodotti che si potranno gustare nei dieci stand allestiti. Parlando di teatro non si può non pensare al Massimo dove andrà in scena l'immortale storia d'amore di Violetta e Alfredo con la Traviata di Verdi. Gli amanti della musica dance potranno festeggiare i primi 23 anni di “Delitto della passione” ei 50 di Charlie Mauthe. Ma non è di certo finita, ecco cosa abbiamo selezionato per voi. 

Tutti gli eventi in calendario

Torna MercAgricolo

MercAgricolo è il mercato dei produttori interamente dedicato a prodotti a Km0 freschissimi e all'agricoltura biologica. L'associazione Artigianando infatti, in collaborazione con Floral Garden, ha organizzato da Gitto Garden una decisione di postazioni ognuna delle quali sarà dedicata a un prodotto tipico del nostro territorio. Un vero e proprio percorso tra genuinità e bontà che porterà i fruitori a conoscere prodotti come il miele di ape nera, il pane di Monreale, lo sfincione di Bagheria, il famoso pomodoro “siccagno” e ancora carni e salumi, formaggi di vacca cinisara, frutta, verdura e ortaggi appena colti, birra artigianale e altre prelibatezze della gastronomia locale. 

La Traviata al Massimo 

Torna in scena a Palermo il fortunato allestimento prodotto dal Teatro Massimo de La Traviata, il melodramma in tre atti di Giuseppe Verdi, su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio. L'opera è la più autobiografica di Verdi: nei contrasti tra Alfredo e il padre si ritrovano quelli tra il compositore e il suocero Antonio Barezzi, padre della prima moglie di Verdi, che fu sempre una vera figura paterna per il musicista. La lettera di risposta di Verdi al suocero, preoccupato dai pettegolezzi che giravano a Busseto sulla sua relazione con il soprano Giuseppina Strepponi, contiene già in nuce tutta la vicenda della “Traviata”: una donna dal passato non limpido e un uomo dal promettente futuro che vivono, tentando di sfuggire al mondo, lontano da tutti. 

I 50 anni del dj Charlie Mauthe

Cinquant'anni di esistenza vissuta al massimo e trentotto di carriera a fare ballare migliaia di persone in centinaia di discoteche nel continente europeo, con un riferimento musicale diventato il suo marchio: gli anni Novanta del ventesimo secolo. Così Charlie Mauthe il dj siciliano più famoso in Europa, si prepara a festeggiare da Le Candele metà secolo con la grande festa “Freedom party 90”. Un'occasione per celebrare anche i primi 23 anni di “Delitto di passione”, il disco che lo ha reso famoso nelle dancefloor dell'intero pianeta. 

Jany McPherson per Brass in Jazz

Jany McPherson , palermitana, suonerà al Real Teatro Santa Cecilia in anteprima assoluta alcuni di quei brani inediti che faranno parte del nuovo album. Certamente di rilievo c'è la stretta collaborazione avviata quest'anno con John McLaughlin, con il quale c'è il desiderio comune di realizzare qualcosa in duo, dando seguito alla performance fatta questa estate al Teatro Real di Madrid per il tributo a Paco de Lucia.

Villa Resuttano Terrasi si svela 

Stucchi, affreschi, specchiere dorate e maioliche smaltate: apre le sue porte, in maniera esclusiva, su grande richiesta Villa Resuttano Terrasi, la più solenne villa nobiliare di Palermo, dove il tempo sembra non essere mai trascorso. Dagli affreschi con le scene della Gerusalemme Liberata della enfilade di sale del piano nobile, alla sala da ballo, considerata una delle massime espressioni della cultura tardo barocca siciliana. Gli affreschi della volta, opera magistrale del grande pittore Vito d’Anna, firmati e datati 1762, costituiscono, nel felicissimo connubio con gli stucchi del milanese Carlo Sermini, un unicum nel panorama artistico siciliano, una rarità di respiro internazionale che, finalmente, si svela al pubblico.

Un tè con l'autore 

Non possiamo non concludere il nostro viaggio in poesia. Dopo il grande successo riscontrato nella prima rassegna, che ha contato quasi mille visitatori in nove date, riparte a stretto giro a Palazzo del Poeta la seconda edizione di Un tè con l'autore , la rassegna ideata da Rosa Di Stefano. Vari e interessanti i progetti letterari. Dai romanzi alle poesie, passando per i racconti, le storie di amore e depistaggi, di speranza e disperazione, alle autobiografie struggenti, gli autori selezionati tra appassionate interviste, momenti musicali, teatrali e con supporto video. Primo appuntamento con Nicola Tricarico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sfincione di Bagheria da MercAgricolo, la Traviata al Massimo: cosa fare nel weekend 
PalermoToday è in caricamento