Al teatro Zappalà si ride con "U Malantrinu"

Da giovedì 17 novembre a domenica 20 novembre al Teatro Franco Zappalà si ride con la divertente commedia “U Malantrinu”. 

La seconda produzione della XXI stagione del Teatro Franco Zappalà di Via Autonomia Siciliana 123-a archiviate le emozioni suscitate dalla prima operetta andata in scena lascia il posto alle risate della divertentissima commedia di Enrico Serretta “U Malantrinu. Lo spettacolo, è considerato la commedia più rappresentativa del teatro comico dell’autore palermitano. L’azione si svolge nella modesta abitazione di Don Liborio Vico e sua moglie, casa adibita anche a bottega di falegname. Il protagonista si arroga la carica di capo di alcuni picciotti uniti dalla legge della segretezza e dell’omertà, allo scopo di conseguire con ogni mezzo lecito e illecito, i propri interessi e nel contempo salvaguardare il proprio onore. Don Liborio, il malandrino, il risolutore, il pacificatore e il castigatore, vede attorno a sé una folla di politici meschini, sciantose furbette e ragazzi ingenui e innamorati, mogli sapienti e mariti che si credono sapienti, veri malandrini e sedicenti malandrini che formano un divertente turbinio di situazioni dando vita ad una serie di avvenimenti ridicoli e sciocche imprese cosicché il tono del lavoro da serio si trasforma in declamatorio e artificioso. Don Liborio, “U Malantrinu”, risulta avere una doppia personalità, combattuto tra una marcata spavalderia e un’eclatante vigliaccheria. Il malantrinu però potrebbe non esserci … potrebbe non esistere … potrebbe formarsi solo con la suggestione….

Mattatore dello spettacolo torna sul palcoscenico Nino Zappalà nelle vesti di Don Liborio, sua moglie Angela è Maria Zappalà, sua moglie anche nella vita reale, accanto a loro un eccellente cast di navigati e noti attori: dalla verace napoletana Marianna Mercurio, a Tony Colapinto, direttore della Shakespeare Theatre Academy Italia il quale sorprenderà il pubblico nel suo insolito ruolo in scena e Inoltre sul palco, Paolo La Bruna, Roberto Spicuzza, Paolo Tutone, Silvana Di Salvo, Francesco d’Amore e Angelo La Franca. Gli allestimenti scenici sono stati curati da Giovanni Vallone, i costumi sono di Domenica Alaimo, tecnico audio è Carlo Gargano, tecnico luci è Michele Cardella. La regia è di Franco Zappalà. Gli appuntamenti: giovedì 17 novembre, ore 21,30, venerdì 18 novembre 2016, ore 17,30 - sabato 19 novembre 2016, ore 17,30 - domenica 20 novembre 2016, ore 18,00. Il costo dei biglietti è: Intero € 20,00 - Cral € 16,00 - Ridotto M/R (militari e ragazzi fino a 12 anni) € 12,00.

Per contatti: Tel 091 543380 – 091 362764. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il Teatro Biondo va all'Orto Botanico: "Aulularia", la fabula della pentola d’oro in scena all'aperto

    • dal 7 al 12 luglio 2020
    • Orto Botanico
  • Teatro Zappalà, la compagnia Ananche porta in scena il musical "Notre Dame de Paris"

    • dal 1 al 2 agosto 2020
    • Teatro Vito Zappalà
  • "L'insostenibile leggerezza dell'etere", il video-talk show a Villa Filippina

    • 11 luglio 2020
    • Villa Filippina

I più visti

  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • "Isola... mare è cultura", a Isola delle Femmine la mostra di Filippo Lo Iacono

    • Gratis
    • dal 4 al 19 luglio 2020
    • Baglio e piazzetta Pittsburg
  • Il Teatro Biondo va all'Orto Botanico: "Aulularia", la fabula della pentola d’oro in scena all'aperto

    • dal 7 al 12 luglio 2020
    • Orto Botanico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento