Passeggiate all'aria aperta, lo Spasimo di Sicilia e gli altri luoghi della Kalsa

"Al Halisah" ovvero l'Eletta, una città dentro la città: questa era la #Kalsa prima che la sua memoria venisse profanata dalle bombe dell'ultima guerra. 

Un'emozionante passeggiata guidata alla riscoperta del quartiere storico di Palermo, che ci condurrà fino alla chiesa dello #Spasimo dove da poco è stata riposizionata la famosa tribuna d'altare gaginesca del '500 che faceva da contorno al dipinto opera di Raffaello Sanzio che le diede nome e destino. 

Dall'arco di Porta dei Greci, una delle porte della città lungo il Foro Italico, entreremo in questo quartiere ricco di gioielli di ogni epoca: dalla barocca chiesa di S. Teresa, che domina l'omonima piazza dal tipico carattere folkloristico palermitano, all'Oratorio dei Bianchi, in cui è conservato un 'souvenir' dell'inizio della dominazione normanna. 

Un tour all'insegna delle sorprese che, ancor prima di arrivare al vero gioiello della nostra passeggiata, mostrerà come storia ed innovazione possano incontrarsi attraverso grandi murales di #StreetArt dal grande impatto visivo. Il vicino Complesso dello Spasimo ci accoglierà con i suoi archi imponenti sovrastati dal cielo aperto, per raccontarci del suo destino segnato dal suo stesso nome. Cinque secoli di storia fino ad oggi in cui, dopo tante peripezie, ritrova posto l'altare marmoreo del Gagini dopo un lungo lavoro di restauro e al cui centro è possibile ammirare una riproduzione del dipinto di Raffaello con il "perduto" Spasimo di Maria" oggi conservato a Madrid. E sarà in questa cappella che le emozioni da 'spasimo' lasceranno posto al sussulto di meraviglia.

  • Prenotazione obbligatoria
  • Punto di incontro: ore 17.00 Porta dei Greci
  • Durata: 2 ore circa
  • Costo della visita: 13 € a persona (incluso ticket per visitare l'altare del Gagini all'interno della chiesa dello Spasimo); gratis bambini fino a 10 anni; (visita condotta da guide turistiche abilitate)
  • Il tour verrà svolto nel rispetto delle norme a tutela della salute del cittadino.

L'evento in programma è patrocinato da GTI, associazione di categoria delle guide turistiche, al fine di sensibilizzare i visitatori sul ruolo della guida turistica abilitata nel promuovere il patrimonio storico-artistico italiano e contribuire alla sua sostenibilità. GTI intende porre in luce la rilevanza del professionista nell'ambito del comparto turismo a livello nazionale e le sue peculiarità nel trasmettere le proprie conoscenze storico-artistiche dei siti e degli usi e costumi degli abitanti dei luoghi, con effetti di coinvolgimento emozionale e di partecipazione. 

GTI in nessun caso è responsabile della prestazione professionale realizzata dalla singola guida turistica incaricata dal visitatore, in relazione alla visita guidata richiesta, e dell'osservanza delle norme di diligenza e di sicurezza anche sanitaria, oltre che in relazione al compenso pattuito. Il compenso sarà pagato direttamente dal visitatore alla guida turistica la quale effettuerà la propria prestazione professionale autonomamente quale libero professionista, essendo esclusa ogni partecipazione contrattuale, anche d'intermediazione, da parte di GTI.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Reale
  • I 100 volti di David Bowie nelle foto di Masayoshi Sukita: la mostra a Palazzo Sant'Elia

    • dal 10 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Sant'Elia
  • Geraci Siculo, il calice del monastero di Santa Caterina in mostra al museo parrocchiale

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 31 dicembre 2020
    • Museo parrocchiale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento