"Madri e figli della stessa terra", le iniziative in memoria della strage di via D'Amelio

Lunedì 18 e martedì 19 luglio prende vita la consueta manifestazione in memoria di Paolo Borsellino, per ricordare la strage di via D'Amelio.

A promuoverla il Centro Studi Paolo Borsellino con un tema dedicato a "Madri e figli della stessa terra".

18 luglio dalle ore 18.00 alle ore 20.00
Sotto l'Albero della Pace di Via D'Amelio "Parole e musica in ricordo di Paolo, Agostino, Claudio, Emanuela, Walter, Vincenzo". Introduce e coordina Emanuele Villa membro del Centro studi “Paolo Borsellino”. Nella prima sessione dell'iniziativa verrà messo in scena una parte dello spettacolo teatrale IN MIO ONORE di Elisa Parrinello con la Compagnia teatrale di Folleria.

Nella seconda sessione, letture e testimonianze saranno alternate dagli interventi musicali del sassofonista Nicola Alesini e da Vito Parrinello, musicista e direttore artistico del teatro Ditirammu; l'attore Renato Scarpa leggerà un testo introduttivo sulla Madre Terra, composto dagli studenti del Liceo artistico Catalano di Palermo; l'attrice Stefania Blandeburgo leggerà il messaggio che Hebe de Bonafini, leader delle Madres de Plaza de Mayo, ha inviato da Buenos Aires a Rita Borsellino per i ventiquattro anni dalla Strage di Via D'Amelio; Anna Puglisi, fondatrice del Centro siciliano di documentazione "Giuseppe Impastato", nell'anno in cui Felicia Impastato, la madre di Peppino Impastato, avrebbe compiuto cento anni, ci restituirà un ricordo del coraggio e la perseveranza di mamma Felicia Impastato per ottenere giustizia. A seguire l'attrice Costanza Licata leggerà al pubblico la poesia dialettale "La matri di Pippinu" scritta da Umberto Santino; Alice e Davide Grassi (figli di Pina e Libero Grassi), restituiranno il ricordo della loro cara mamma Pina Maisano Grassi, recentemente scomparsa e testimone di impegno politico e sociale; Salvo Piparo e Costanza Licata interpreteranno l'Orazione a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino di Salvo Licata in cui Palermo è madre. Concluderà il pomeriggio la testimonianza di Rita Borsellino, sorella del giudice Borsellino e presidente del Centro studi a lui intitolato. A partire dalle ore 21.30: MADRE, la 18esima Veglia di preghiera in stile rover, voluta dalla signora Maria Pia Lepanto, madre di Paolo Borsellino, organizzata dai gruppi Agesci Monrealese, Conca d’Oro ed Eleuterio.

19 luglio dalle ore 9.00 alle 12.30, coloriamo via D'Amelio: Il 19 luglio per i cittadini di domani.

Affinchè Via D'Amelio non venga ricordata soltanto come la strada dell'eccidio mafioso, ma anche come luogo da cui rinasce la vita di una nuova coscienza civile, il Centro studi Paolo Borsellino e la Direzione generale per lo Studente del MIUR promuovono laboratori di animazione, giochi e letture rivolti ai bambini dei quartieri di Palermo e Monreale, organizzati in collaborazione con ​la Cooperativa sociale “Rigenerazioni Onlus” e le associazioni: Centro di Animazione Territoriale “San Giovanni Apostolo”, Centro Santa Chiara, Laboratorio Zen Insieme, Associazione Il Quartiere​ di Monreale.

Al termine dei laboratori verrà offerta una merenda con i biscotti COTTI IN FRAGRANZA, un prodotto promosso e sostenuto dall'Istituto Penale per i Minorenni di Palermo, dall'Opera Don Calabria, dall'Ass. Nazionale Magistrati e dalla Fondazione San Zeno. Il 19 luglio alle ore 22.00 in via d'Amelio, il Centro studi Paolo Borsellino aderisce e promuove insieme alla CGIL Sicilia la proiezione del film Era d'estate della regista Fiorella Infascelli, dedicato ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uscito nelle sale cinematografiche il 23 maggio scorso. Nel film si racconta dell’esilio forzato che i due giudici, con le loro famiglie, dovettero subire all’Asinara nell’estate del 1985 a causa di una imminente minaccia di morte.

19 luglio, ore 13, Cantieri culturali della Zisa
Nell’ambito delle celebrazioni del 24mo anniversario della strage di via D’Amelio, presso la Galleria Bianca dei Cantieri Culturali della Zisa, il sindaco Leoluca Orlado parteciperà alla presentazione di mezzo busto di Paolo Borsellino realizzato dallo studente Davide Fontana coordinato dai professori Giuseppe Agnello e Giacomo Rizzo. All’inizio del prossimo anno scolastico, l’opera sostituirà nella scuola Borsellino a piazza Bellissima nel quartiere di Pallavicino un precedente mezzo busto dedicato a Borsellino che era stato vandalizzato. Alla cerimonia saranno presenti, tra gli altri, anche gli assessori alla Scuola e alla Cultura, Barbara Evola e Andrea Cusumano, il Presidente dell'Accademia di Belle Arti, Antonio La Spina, il Direttore dell'Accademia di Belle Arti, Mario Zito, Salvatore e Rita Borsellino.

19 luglio, ore 20, piazza Vittorio Veneto
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio, prende vita la ventesima edizione della Fiaccolata in memoria di Paolo Borsellino (VAI ALL'EVENTO)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Bam, Biennale Arcipelago Mediterraneo: a Palermo il festival dedicato ai popoli del mare

    • dal 6 novembre al 8 dicembre 2019
    • luoghi all'interno del calendario

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Tutto un mondo oltre lo schermo della tv, Paolo Bonolis presenta il suo libro a Palermo

    • solo oggi
    • 11 novembre 2019
    • Cinema Rouge et Noir
  • Teatro Al Massimo, la Miracle Queen tribute band in concerto con la polifonia cori e archi

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Al Masimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento