Apologia, quando una generazione fa i conti con se stessa: lo spettacolo al Biondo

  • Dove
    Teatro Biondo
    Via Roma, 258
  • Quando
    Dal 04/02/2020 al 09/02/2020
    orari all'interno dell'articolo
  • Prezzo
    ingresso a pagamento | ticket al botteghino
  • Altre Informazioni

Elisabetta Pozzi è la protagonista di Apologia di Alexi Kaye Campbell, drammaturgo greco naturalizzato britannico, che debutta nella Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo martedì 4 febbraio alle ore 21.00 nella messa in scena prodotta dal Centro Teatrale Bresciano e dal Teatro Stabile di Catania e diretta da Andrea Chiodi. 

Al fianco di Elisabetta Pozzi recitano Alberto Fasoli, Christian La Rosa, Francesca Porrini, Martina Sammarco. Le scene sono di Matteo Patrucco, i costumi di Ilaria Ariemme, le musiche di Daniele d’Angelo e le luci di Cesare Agoni. Repliche fino al 9 febbraio. Apologia è una commedia ironica e allo stesso tempo profonda, che affronta con humour britannico la storia di una famiglia della buona società inglese, fatta di scomode verità domestiche, di grandi speranze e altrettanto cocenti disillusioni, fino a una sorprendente, emozionante conclusione.

Kristin Miller - intrepretata da Elisabetta Pozzi - è una colta sessantenne, esperta di storia dell’arte, in gioventù militante della sinistra radicale e da sempre politicamente impegnata. È madre di due figli: Peter, un banchiere, e Simon, un romanziere fallito. Ha con loro un rapporto difficile: la sua schiettezza quasi brutale e la sua tendenza alla critica mordace sembrano pregiudicare irrimediabilmente la serenità familiare. 

Nell’occasione del suo compleanno è prevista nella sua casa di campagna una cena che la riunirà dopo molto tempo con i figli, affiancati dalle rispettive compagne: Claire, attrice inglese di soap opera, e Trudi, la nuova fidanzata americana di Peter, che Kristin ancora non conosce. Completa la compagnia Hugh, disincantato e ironico omosessuale, coetaneo e amico e di vecchia data della padrona di casa. 

"Trovarsi davanti a questa serata in famiglia, che si trasforma in una sorta di resa dei conti della vita di tutti - spiega il regista Andrea Chiodi - è stato come trovarsi davanti a un Čhecov contemporaneo. Per tematiche, ma soprattutto per la costruzione dei rapporti tra i personaggi e delle scene tra di essi. Ho voluto immaginare una casa come luogo privilegiato ed esclusivo, chiuso e nascosto, dentro cui si muovono i pensieri, gli sguardi, le difese e gli scontri di tutti. Il testo di Campbell, così perfettamente orchestrato, con un ritmo serratissimo e un plot molto chiaro, ci ha permesso di lavorare sui ritmi e sui silenzi quali momenti privilegiati per la riflessione e il pensiero". 

Nel corso di questa turbolenta serata in famiglia succede di tutto: si riaprono ferite, si rivivono ricordi, si spalancano le grandi domande dei nostri tempi: il possibile fallimento delle rivolte studentesche e del ’68, l’imborghesimento di chi ne faceva parte e poi ancora domande sul consumismo e sulla fede, sui rapporti umani, sul coltivare i propri talenti e sulla relazione tra genitori e figli, su cosa si è lasciato loro in eredità di quel periodo in cui si credeva nel valore delle ideologie. 

"Dentro queste grandi tematiche - aggiunge Chiodi - abbiamo dovuto muoverci e dar vita a una situazione privata con il desiderio di renderla universale, senza dare delle risposte ma raccontando l’eccezionalità che è l’umano quando si mette in ricerca. Tutto questo passando da Giotto, quale vero artista rivoluzionario, che offre a noi l’occasione di riguardare ai grandi del passato per capire meglio come essere artisti oggi, ripartendo dalle esigenze reali e importanti che ci muovono". 

Calendario delle rappresentazioni

  • mar. 4 feb. ore 21.00
  • mer. 5 feb. ore 21.00
  • gio. 6 feb. ore 21.00
  • ven. 7 feb. ore 17.00
  • sab. 8 feb. ore 17.00
  • dom. 9 feb. ore 20.00
     

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra al centro d'arte Raffaello, in esposizione la personale dell'artista Mario Schifano

    • Gratis
    • dal 10 aprile al 29 maggio 2021
    • Centro d'arte Raffaello
  • Case a 1 euro nei Borghi d'Italia adesso è un libro: la presentazione in streaming

    • solo oggi
    • Gratis
    • 5 maggio 2021
    • evento online
  • "Il santuario, memoria”: culto e devozione mariana nella chiesa delle Anime Sante

    • Gratis
    • 8 maggio 2021
    • Chiesa Maria SS. Immacolata (Anime Sante)
  • Cammina a Ustica, scatta una foto, vota e vinci i prodotti dell'isola: il contest per le mamme

    • Gratis
    • 9 maggio 2021
    • evento online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PalermoToday è in caricamento