"Solo una vita", la presentazione del libro di Mariuccia La Manna alla Feltrinelli

Il prestigioso salotto culturale della Feltrinelli apre le porte a una delle più promettenti autrici sulla scena editoriale nazionale: Mariuccia La Manna, classe '90, presenterà il suo romanzo "Solo una vita" (Bonfirraro editore) il prossimo 28 marzo, alle 18.30, alla Feltrinelli di via Cavour.

Per farlo dialoggherà con Sabrina Perrone, avvocatessa dell'associazione palermitana Fiori d'acciaio. La giovane rivelazione è una libraria originaria di Racalmuto, sulla quale ha scommesso ad occhi chiusi il suo editore Bonfirraro, e, così come durante le altre fortunate presentazioni nell'agrigentino, saprà trasportare il suo pubblico di lettori all'interno della tematica suo romanzo, incentrato sulla violenza sulle donne. "Solo una vita" è un racconto molto forte che sembra essere scritto con il sangue, tratto da una storia vera che diventa tema universale di grandissima attualità. Se da un lato, infatti, si leggerà una bellissima storia d'amore, dall'altra la narrazione di alcune vicende di violenza faranno emergere le passioni più complicate dell'animo umano: eros e thanatos si alterneranno nel racconto per puntare dritto al cuore di ogni lettore. Per la giovane Mariuccia l'esordio è di quelli che non si dimenticano: si tratta, infatti, di un grande privilegio entrare a far parte di "Futura", la fresca collana di Bonfirraro, con una storia, al contempo magnifica e struggente, che regala grandi emozioni di quelle che non si tolgono dalla pelle: Marta, l'adolescente protagonista, è una ragazza piena di vita, dal forte temperamento. A soli sedici anni decide di seguire lo slancio del cuore, quando quel pomeriggio in un campetto di calcetto incrocia lo sguardo di Paolo. Lui, orfano dall'adolescenza, appartiene a un altro mondo: è un giovane maledetto, con alle spalle un passato indicibile. Vive portandosi l'incancellabile angoscia di essersi macchiato le mani del suo stesso sangue. Ma per Marta l'amore è abbandono e, nonostante tutto, se ne innamora perdutamente, sciogliendo se stessa in quel sentimento così travolgente che fa di Paolo il perno di tutta la sua intera esistenza. Entrambi ci faranno conoscere quel lato oscuro dell'amore che ognuno rifugge, cercando in vero un po' di tranquillità. Passano gli anni e quante volte Marta avrà ripetuto tra sé: come può avermi fatto questo? Come può la persona più amata trasformarsi in un crudele aguzzino? E ancora lo ripete, mille volte ancora…

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Gli artigiani delle parole, al Circolo del Tennis la nuova edizione di "Racconti in circolo"

    • solo domani
    • Gratis
    • 8 luglio 2020
    • Circolo del Tennis Palermo
  • La storia del fascismo in un libro per bambini, incontro con l'autore a Piazzetta Bagnasco

    • Gratis
    • 10 luglio 2020
    • Piazzetta Bagnasco
  • Festino letterario, a Palazzo Cupane la presentazione del libro "Il frate e la rosa"

    • solo domani
    • Gratis
    • 8 luglio 2020
    • Palazzo Cupane

I più visti

  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • "Isola... mare è cultura", a Isola delle Femmine la mostra di Filippo Lo Iacono

    • Gratis
    • dal 4 al 19 luglio 2020
    • Baglio e piazzetta Pittsburg
  • Il Teatro Biondo va all'Orto Botanico: "Aulularia", la fabula della pentola d’oro in scena all'aperto

    • dal 7 al 12 luglio 2020
    • Orto Botanico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento