"Il migliore dei mondi possibili", la rassegna cinematografica del mercoledì al Goethe Institut

Il 17 ottobre riparte “la deutsche vita”, la stagione cinematografica del Goethe-Institut Palermo. La nuova rassegna di film tedeschi, intitolata “Il migliore dei mondi possibili”, si terrà dal 17 ottobre 2017 fino al 27 marzo 2018 (ingresso libero). L’appuntamento è ogni martedì alle 18.30 presso la Sala Wenders dell’Istituto ai Cantieri Culturali alla Zisa.

Il programma

“I venti film scelti per la rassegna,quasi tutti inediti in Italia,compongono un mosaico inaspettato, eppure fedele, della Germania di oggi - spiega la direttrice del Goethe-Institut, Heidi Sciacchitano -. Un paese che viene raccontato attraverso vicende spesso familiari, in quanto è nei nuclei più piccoli - quelli che rappresentano il nostro “migliore dei mondi possibili” - che si riflettono le questioni di più ampio respiro sociale quali la crisi economica, la migrazione, l’integrazione, il bullismo o semplicemente le difficoltà dell’essere genitori”.

Ecco allora storie che si snodano tra grandi metropoli e paesi di provincia e che raccontano la quotidianità tedesca. Si tratta di una Germania ricca di sfumature, che si riflette ad esempio in molte commedie geniali in cui l'incontro fra culture diverse, tema sempre attuale, avviene all'insegna dell'ironia e del divertimento, nonché di straordinarie qualità umane. La famiglia di oggi viene declinata in tante variabili sorprendenti con titoli capaci di raccontare le sfide della modernità in modo tenero, drammatico ed esilarante al tempo stesso, grazie soprattutto ad una galleria di personaggi memorabili. 

È il caso del film d’apertura, Dreiviertelmond di Christian Zübert, una tenera commedia che vede protagonisti un burbero tassista tedesco e una bambina turca di sei anni. Molti dei film selezionati raccontano storie tratte dal mondo dell’infanzia, come Ente Gut!di Norbert Lechner, Jack di Edward Berger o Hördur di EkremErgün. Si tratta di bambini e adolescenti alla ricerca del loro posto nel mondo, forti della caparbietà che gli è propria ma pronti a combattere con il sorriso per affermare la loro identità e difendere le loro scelte.

La rassegna prevede il 31 ottobre,per l’anniversario dei 500 anni della Riforma protestante,la proiezione del film Luther, interpretato da Joseph Fiennes con la regia di Eric Till. Il 23 gennaio, nella settimana in cui ricorre la commemorazione delle vittime dell’Olocausto, sarà invece proposto HannasschlafendeHunde di Andreas Gruber, con la giovanissima rivelazione Nike Seitz. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani. L’ingresso è libero. Per gli istituti scolastici interessati, sono previste proiezioni di mattina in giorni e orari da concordare.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Il commissario Montalbano adesso è al cinema, l'anteprima assoluta al Rouge et Noir

    • fino a domani
    • dal 24 al 26 febbraio 2020
    • Cinema Rouge et Noir
  • Fellini torna al cinema, 8 e mezzo nella sua versione restaurata è al Rouge et Noir

    • solo domani
    • 26 febbraio 2020
    • Cinema Rouge et Noir
  • Dal cinema al doppiaggio, un viaggio nella storia della settima arte al Multisala Politeama

    • 6 marzo 2020
    • Multisala Politeama

I più visti

  • Educarnival, maschere e festa in centro: torna a Palermo il Carnevale degli studenti

    • Gratis
    • dal 14 al 25 febbraio 2020
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • EVENTO ANNULLATO | Carnevale di Cinisi: tre i carri in gara, quattro i giorni di festa

    • Gratis
    • dal 22 al 25 febbraio 2020
    • Corso Umberto I
  • "Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine": viaggio tra videoinstallazioni a Palazzo

    • dal 22 dicembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Palazzo Sant'Elia
  • Cooking show, chef stellati e cene gourmet: alla Fiera del Mediterraneo torna ExpoCook

    • dal 25 al 28 febbraio 2020
    • Fiera del Mediterraneo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento