"Libertarias", l'ultimo film della rassegna dedicata a Vicente Aranda al Cervantes

Mercoledì 25 ottobre dalle ore 19 alle ore 20:30, presso Instituto Cervantes, il film "Libertarias" conclude al Cervantes la rassegna cinematografica dedicata a Vicente Aranda, che ha raccolto successi di critica e pubblico.

Sinossi: La guerra civile spagnola vista da un gruppo di miliziane anarchiche. Quando il 18 luglio del 1936 l'esercito spagnolo si solleva contro il governo della Repubblica, un gruppo di donne rivendica il diritto di combattere al fronte. In nome della libertà, le donne combattono la loro battaglia per poter essere uguali agli uomini nella lotta armata. Versione originale in lingua spagnola con sottotitoli in inglese. Ingresso gratuito. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • "La mafia non è più quella di una volta", proiezione speciale al Cinema De Seta

    • 24 gennaio 2020
    • Cinema De Seta
  • Sport Film Festival, in anteprima a Palermo anche la pellicola su Mourinho e Ronaldo

    • dal 20 al 26 gennaio 2020
    • Politeama Multisala
  • "Beuys", come imparare il tedesco vedendo un film: proiezione al Goethe Institut

    • solo oggi
    • 21 gennaio 2020
    • Goethe Institut

I più visti

  • Una mostra d'anatomia alla scoperta del corpo umano, "Body Worlds Vital" a Palermo

    • dal 20 novembre 2019 al 29 gennaio 2020
    • Albergo delle Povere
  • Palermo on Ice, Natale al Giardino Inglese: torna la pista di pattinaggio sul ghiaccio

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Giardino Inglese
  • Arriva a Palermo "M Orfei": il circo con i trapezisti da record Flying Martini, Transformers e King Kong

    • dal 21 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Piazzale Giotto
  • Circo acquatico, gli animali del mare in un grande show acrobatico al Conca d'Oro

    • dal 6 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Conca d'Oro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento