"Hair", hippy anni '60 e amore universale in un film al cinema Rouge et Noir

Hair (Hair, 1979) di Milos Forman, lunedì 10 giugno al Supercineclub del Rouge et Noir, è il film che simboleggia un’epoca, quella creativa e floreale del movimento hippy negli anni sessanta e dei suoi messaggi di amore universale, antimilitarismo, vita in comune, sconfinata talvolta in eccessi di trasgressione ed esperienze lisergiche.

A cementare e a sollecitare quel mondo giovanile, la forza senza barriere della musica. Commedia e soprattutto musical, l’opera di Forman approdò al cinema dopo lo straordinario successo dell’omonimo musical firmato da Gerome Ragni, James Rado e Galt NacDermot, per anni messo in scena a teatro dalla compagnia Off-Broadway e diventato simbolo della contestazione giovanile alla “sporca guerra” in Vietnam.

Il film, con numerose varianti narrative rispetto alla pièce teatrale, segue l’iniziazione di un giovane della provincia americana (interpretato da John Savage) arrivato a New York per rispondere alla chiamata alle armi. Il suo incontro casuale con un gruppo di hippies, che vivono di espedienti all’interno di Central Park, cambierà la sua esistenza. 

Non privo di ingenuità e forzature rappresentative (gli hippies appaiono giovani sognanti, sprovveduti e infantili, anche se animati da sentimenti di solidarietà e generosità) e di concessioni al kitsch nelle coreografie e nella ricerca a tutti i costi delle provocazioni ai “benpensanti”, “Hair” resta comunque l’icona di un’epoca e uno dei film più visti dalle generazioni anni settanta-ottanta, quando il movimento dei figli dei fiori era già al tramonto, incombevano tragedie come l’eroina e le speranze giovanili si erano infrante davanti alla realtà.

Celeberrime le canzoni, tra cui “Aquarius” e “Let the Sunshine”, che contribuiscono in modo determinante a segnare il destino di quei giovani liberi e ribelli ritrovatisi a tu per tu con la spietatezza della guerra in Vietnam. Il film sarà proiettato lunedì 10 giugno al Supercineclub del Rouge et Noir, alle 18.30 nella versione doppiata in italiano e alle 21.00 in quella in lingua originale con sottotitoli in italiano. Alle 20.30 la presentazione di Gian Mauro Costa e Francesco Parello. Biglietto 4 euro e ridotto 3 euro under 30.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Mi chiamo Francesco Totti, al cinema arriva il documentario sulla storia del capitano

    • dal 19 al 20 ottobre 2020
    • Uci Cinemas Palermo
  • Omaggio al rock 'n roll e ad Elvis, al Rouge et Noir ritorna il film "Mystery Train"

    • solo domani
    • 21 ottobre 2020
    • Cinema Rouge et Noir
  • Dopo la mostra, Banksy è al cinema con un film: "L’arte della ribellione" al multisala Uci

    • 27 ottobre 2020
    • Uci Cinemas Palermo

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Giornate Fai d'autunno: weekend alla scoperta di chiese, borghi e musei della città

    • dal 17 al 25 ottobre 2020
    • luoghi all'interno dell'articolo
  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Exstasis a piazza Bellini, un video mapping tra gli stucchi della chiesa di Santa Caterina

    • dal 9 ottobre al 8 novembre 2020
    • Chiesa di Santa Caterina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento