Fahrenheit 451, il capolavoro di Francois Truffaut torna al cinema: il film al Rouge et Noir

Cent’anni fa nasceva Ray Bradbury, uno dei grandi padri della fantascienza moderna, l’uomo che seppe tracciare, attraverso le sue visioni distopiche, scenari emblematici rivelatasi di minacciosa attualità. Una delle sue opere più celebri, tanto da essere entrata nel mito, scritta nel 1953, fu trasferita sullo schermo da uno dei più geniali registi della Nouvelle Vague, François Truffaut, che per la prima volta si cimentò in una produzione in lingua inglese. 

Fahrenheit 451 (1966) sarà proiettato lunedì 26 ottobre al Supercineclub del Rouge et Noir. Racconto e poi romanzo distopico per eccellenza, Fahrenheit è ambientato in una società di un futuro vicino nella quale leggere libri è il peggiore dei reati, foriero, secondo le autorità, di asocialità e infelicità. I lettori di libri vengono braccati e i volumi dati alle fiamme pubblicamente da squadre speciali di pompieri che hanno ormai assunto solo questo compito repressivo. Al posto dei libri, a dominare nelle case è la televisione, che segue passo per passo le vite dei cittadini per indurli al consumo e a una tranquilla vita “da eguali”. 

Montag, un pompiere solerte, entrerà gradualmente in crisi grazie all’incontro con una giovane ribelle, interpretata da una splendida Julie Christie che recita in un doppio ruolo (vestendo anche i panni della moglie conformista di Montag) e che, manco a dirlo, vive col vecchio zio in una casa rifugio clandestino di romanzi e saggi. 

“Fahrenheit” non è di sicuro tra i film migliori di Truffaut, e alcune scene, qui e lì, risentono inevitabilmente oggi di una certa ingenuità. Ciononostante, si tratta di un’opera essenziale da conoscere, insieme alla produzione letteraria del grande Bradbury e a un fondamentale approccio alla science-fiction fonte di riflessioni e suggestioni attualissime.

“Fahrenheit 451” di François Truffaut sarà proiettato lunedì 26 ottobre al Supercineclub del Rouge et Noir di piazza Verdi alle 17:30 nella versione doppiata in italiano e alle 21:00 in quella originale (lingua inglese) con sottotitoli in italiano. La proiezione sarà preceduta da una breve presentazione di Gian Mauro Costa e Marcello Benfante. Biglietto: 5 euro (4 euro per gli under 30).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Efebo d'oro, il premio internazionale di cinema e narrativa va online su MyMovies

    • fino a domani
    • dal 29 novembre al 5 dicembre 2020
    • MyMovies

I più visti

  • Un'arca contemporanea per gli "animali" di Banksy, la grande mostra a Palermo

    • dal 7 ottobre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Loggiato di San Bartolomeo e Palazzo Trinacria
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Reale
  • I 100 volti di David Bowie nelle foto di Masayoshi Sukita: la mostra a Palazzo Sant'Elia

    • dal 10 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo Sant'Elia
  • Geraci Siculo, il calice del monastero di Santa Caterina in mostra al museo parrocchiale

    • Gratis
    • dal 22 agosto al 31 dicembre 2020
    • Museo parrocchiale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento