Natale a Belmonte Mezzagno: video mapping, degustazioni e il presepe vivente

Presepe Vivente di Belmonte Mezzagno: una seconda edizione che si preannuncia ancora più magica con video mapping, l’albero di Natale più grande del Sud Italia e degustazioni comprese nel biglietto per far conoscere le peculiarità di un territorio estremamente ricco e generoso. 

La magia del Natale è pronta ad avvolgere qualunque cosa sia attorno a noi, dandoci modo di vivere il mistero della Natività attraverso tanti momenti speciali. Come quelli che attingono alla tradizione e sono immancabili per chi crede totalmente al suo valore. Inevitabile, quindi, parlare di presepe, che nelle nostre abitazioni si trova spesso a lottare contro l’Albero di Natale, maggiormente amato dai bimbi perché associato ai doni da scartare la mattina del 25 dicembre con il sottofondo di luci e canzoni.

Momento ancora più magico quando parliamo di Presepi Viventi come quello di Belmonte Mezzagno, che quest’anno ha in serbo diverse novità. “Vi cunto u misteru” il titolo di questa seconda edizione, che si svolgerà dal 26 al 29 dicembre 2019 e dal 5 al 6 gennaio 2020, dalle 16 alle 20 (con l’ultimo ingresso in fila), nella parte storica del paese, dietro la Chiesa Madre, e sarà visitabile da gruppi di 30/40 persone per volta.

A organizzarlo ancora buna volta l’associazione “AttivaMente Ats” in collaborazione con il Comune di Belmonte Mezzagno grazie alla stipula, nel 2018, del patto di collaborazione, e la parrocchia. In tutto 12 le associazioni che partecipano in maniera coinvolgente alla sua realizzazione e svolgimento: “Volere Volare”, “Arte Vita”, “Adelante”, “Dove nasce il sole Onlus”, la parrocchia di Belmonte Mezzagno, “Arpif  Radici per il Futuro”, “Belmonte Racing”, associazione nazionale “Vigili del Fuoco in congedo - Anvvfc”, “Odv Nuovamente”, “S.O.S. belmontese Odv”, “Cuore che vede”, “Consulta Giovanile”. Presenti con i loro patrocini l’Assemblea Regionale Siciliana e il Cesvop.

Un percorso, quello che si potrà fare, lungo circa 1 km, che inizierà da piazza Garibaldi, attraverserà via Magazzino Principe, la piazzetta dove si realizzerà il mercato, per arrivare nella “rantaria”, dove ci sarà la grotta della natività. Alla fine di un vero e proprio viaggio animato, sarà offerta ai visitatori una degustazione di prodotti tipici, una delle novità di quest’anno inclusa nel costo del biglietto d’ingresso. Assaggi che si potranno fare in piazza Tenente Chinnici, nei gazebo allestiti per offrire, ai visitatori del presepe, del pane con l’olio, vin brûlé e zuppa di ceci.

A curare la direzione artistica é il maestro Giovanni Peligra, che ha voluto ricreare tutte quelle atmosfere che si potevano ancora respirare fino alla prima metà del secolo scorso: scenari della vita umile e semplice della Sicilia fatta di tanti laboriosi contadini e artigiani, persone modeste con un forte senso della dignità e dell'appartenenza.

Forte dei premi raccolti l'anno scorso, anche nell'edizione 2020 il presepe di Belmonte parteciperà a 2 concorsi: il premio presepistico internazionale “Il Santo Presepe 2019",  organizzato dall’associazione “La Stella di Betlem”, che sarà giudicato da una giuria di esperti; il premio “Italive 2019”, concorso on line promosso da Comitas, Coldiretti, Autostrade per l’Italia e altri, che si svolgerà con la votazione on line tramite un link che verrà pubblicato nei giorni del presepe.

Due, infine, le spettacolari novità in serbo per chi deciderà di vivere questa esperienza inoltrandosi nelle viuzze del centro storico del paese, tra antichi mestieri e canti popolari.

Prima dell’inizio della visita del presepe, infatti, i visitatori saranno coinvolti nella proiezione di un video mapping sulla facciata della Chiesa Madre, dove andrà in 3d la storia di Belmonte Mezzagno e del suo principe fondatore. Si tratta di un video di 5 minuti circa, che farà vivere un’esperienza interattiva di comunicazione scenografica mai realizzata in questi luoghi, mostrando l’identità di un paese, di una comunità che, attraverso questo evento, vuole evidenziare le sue potenzialità non solo culturali ma anche economiche. Un evento patrocinato dall’assessorato regionale allo Sport e allo Spettacolo.

Tre le modalità di acquisto del biglietto di ingresso che, oltre alla degustazione a fine percorso di prodotti tipici locali, prevede uno sconto ristorazione nei locali convenzionati. I biglietti cartacei si potranno acquistare direttamente alla cassa nel gazebo, all’ingresso di piazza Garibaldi, nei giorni di rappresentazione del presepe: dal 26 al 29 dicembre 2019 e dal 5 al 6 gennaio 2020, dalle 14 alle 19.30; nei rivenditori autorizzati pubblicati su Facebook; anche online, attraverso l'applicazione presente sul sito www.presepeviventebelmontemezzagno.it

Il costo del biglietto d’ingresso cartaceo è di 6 €, gratis per i bambini sotto i 5 anni e i disabili; dai 6 ai 10 anni, 3 €; online con ingresso preferenziale 7,50 €, gratis i bambini sotto i 5 anni e i disabili, da 6 ai 10 anni 4 € . In base alla modalità di acquisto, ci saranno 2 file d’ingresso e solo i ticket acquistati on-line saranno organizzati a fasce orarie che dovranno essere rispettate.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

I più visti

  • Al halisah, i luoghi della Kalsa: alla scoperta del quartiere più antico di Palermo

    • 14 giugno 2020
    • Porta dei Greci
  • Sulle orme dei Florio, il tour letterario ispirato al romanzo "I Leoni di Sicilia" di Stefania Auci

    • 13 giugno 2020
    • Teatro Massimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento