Sciascia l'eretico, Felice Cavallaro ne racconta vita e profezie: incontro alla Feltrinelli

Martedì 5 novembre, alla Feltrinelli, Felice Cavallaro presenta il suo ultimo libro: "Sciascia l'eretico. Vita e profezie di un protagonista della cultura e della politica a trent’anni dalla morte". 

Si è sempre battuto da «eretico» per far prevalere la ragione e il diritto in un Pae¬se che ha spesso preferito le scorciatoie e i gattopardismi. Leonardo Sciascia con le sue invettive e ossessioni ha anticipa-to temi cruciali della vita pubblica, nodi rimasti drammaticamente irrisolti, dalla lotta alla mafia alla corruzione, dagli errori della macchina della giustizia a quelli del¬lo Stato, dal caso Moro al travaglio di Enzo Tortora, passando da forti intese a grandi contese, da Calvino a Guttuso. Con qual¬che rimpianto, come nel caso di Pier Paolo Pasolini e del «ritorno delle lucciole». 

Una vita controcorrente, quella dello scrit¬tore siciliano, sempre tesa tra profezia let¬teraria e drammatica realtà, lungo l’asse fra Palermo e Roma, Milano e Parigi, fra case editrici e commissioni di Montecitorio, o a caccia di stampe antiche sul Lungosenna e di documenti negli archivi dell’Inquisizione spagnola: una storia che Felice Cavallaro ricostruisce in un racconto originale e ric¬co di aneddoti con lo sguardo privilegiato di chi lo ha conosciuto da vicino. 

A trent’anni dalla scomparsa dello scrit¬tore di Racalmuto, un viaggio affascinante tra umori, amicizie e battaglie, tra vita e ope¬re che scandiscono i passaggi della nostra storia recente – dal Giorno della civetta al Contesto, da L’affaire Moro a Una storia sem¬plice. Un bilancio dell’eredità di un protago¬nista del mondo della cultura e della politi¬ca sempre attuale: una fonte preziosa dove attingere acqua fresca per illuminare molte zone d’ombra del Paese, perché come scri¬veva Sciascia stesso «tutti i nodi vengono al pettine. Quando c’è il pettine...».

Felice Cavallaro è nato nel 1949 in provincia di Agrigento, ha vis¬suto i suoi primi anni a Racalmuto, il paese di Leonardo Sciascia. È l’ideatore di un itinerario culturale che collega i luoghi di Pirandello, Tomasi di Lampedusa, Camil¬leri, Sciascia, il percorso della «Strada de¬gli Scrittori», l’associazione che ha fonda¬to e dirige. Ha lavorato a «L’Ora», l’Agi, la Rai, «Il Giornale di Sicilia» prima di diven¬tare una firma del «Corriere della Sera».
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Palazzo Abatellis, la terrazza in scena: musica e incontri con i protagonisti del nostro tempo

    • fino a domani
    • dal 18 al 26 settembre 2020
    • Palazzo Abatellis
  • Museo Riso, l'esperienza estetica nella tradizione cristiana d'Oriente e islamica

    • dal 25 al 27 settembre 2020
    • Museo Riso
  • Akkar, vita e cronache dal confine siriano: l'evento alla Casa della Cooperazione

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 settembre 2020
    • Casa della Cooperazione

I più visti

  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Ville nobiliari, musei gioiello, chiese nascoste e case d’artista: Le Vie dei Tesori debutta a Bagheria

    • dal 12 al 27 settembre 2020
    • luoghi sul sito
  • Museo Diocesano, la riapertura con la mostra "Architetture barocche in argento e corallo"

    • dal 10 luglio al 10 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Terracqueo, una grande mostra sul Mediterraneo va in scena a Palazzo Reale

    • dal 16 settembre al 30 novembre 2020
    • Palazzo Reale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento