"Omaggio alla canzone d'autore" con il Mattaliano Clarinet Quartet

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Per la stagione di Palermo Classica, sabato 26 settembre, alle ore 19.00 presso il Parco Archeologico di Solunto, si esibisce il Mattaliano Clarinet Quartet con musiche di De Andrè, Lucio Dalla, Renzo Arbore, Vinicio Capossela, Consuelo Velasquez e brani etnici di Giovanni Mattaliano. "Un concerto dedicato alla canzone d'autore, che propone l'insieme tra il linguaggio poetico e quello musicale, in un'unità narrativa e metrica inscindibile. I brani eseguiti in forma strumentale, scelti per la loro spiccata anima popolare, verranno interpretati cercando di cogliere le emozioni e i sentimenti descritti in ogni brano. Il programma si completa con un omaggio dal titolo "Viaggiando", composto da Mattaliano e dedicato ai grandi Maestri del passato, e con alcuni brani di matrice etnico-popolare dello stesso Mattaliano dedicati all'anima mediterranea. I concerti di Giovanni Mattaliano si sono sempre distinti per la scelta di organici variegati ed originali, sviluppando l'intreccio acustico nella ricerca di ogni stile creativo".

Giovanni Mattaliano Clarinettista, sassofonista, compositore, improvvisatore, didatta, Giovanni Mattaliano è nato a Palermo nel 1969, ha studiato al liceo classico, al Conservatorio di Palermo e all'Accademia Internazionale L. Perosi di Pescara, laureandosi in clarinetto e musica da camera. Ha numerosi CD realizzati con la sua musica e la prima di registrazioni a lui dedicate da Ennio Morricone, Giovanni Sollima, Cesare Picco, ecc. Ha tenuto circa 2500 concerti in alcuni tra i principali teatri italiani, con tournée all'estero in tutta Europa, America, Cina, Nord Africa, ecc. Musicista sia jazz, etnico che classico, con interesse per la recitazione, regia teatrale applicata ai sui lavori e scrittura di versi sonori. Ha duettato con Sting nella prima italiana dello spettacolo Simphonicity nella canzone "Englishman in New York", presentata in anteprima italiana nel luglio 2011 e con molti altri artisti italiani e internazionali: Natalie Cole, Clark Terry, Claudio Baglioni, Rossana Casale, Tosca(dal 2004 al 2012), Beppe Servillo. Realizza 3 CD con proprie musiche Voci del dove (2008), Soteira(2012) e Spirit(2017), distribuiti e prodotti da jazzliveimprovisation. Nel 2015 pubblica il suo primo libro di poesie dal titolo ReMaRe. Tra il 2018 e il 2019 tiene masterclass innovative al XV festival jazz di Milano, al Clarinet Sicily Festival, nei Conservatori di Palermo, Cesena, Valencia (Spagna), partecipa Festival di Sofia(Bulgaria) e Croazia.

Nell’agosto 2019 partecipa come solista e compositore al 9° Festival Europeo del clarinetto a Camerino dirigendo 8 sue composizioni con un Ensemble internazionale. Dal 2017 è direttore artistico del Clarinet Sicily Festival, giunto alla IV edizione. È stato invitato dall’International Clarinet Association a far parte della giuria per il concorso di composizione 2019 per clarinetto e quartetto d'archi. I suoi brani più eseguiti sono LUZ, Zeta world, Accra, Soteira, Viaggiando, Spirit, 25 aprile, We dream, Panta rei, Meditation, Kasba, Siklah. Dal 2010 ad oggi insegna clarinetto jazz presso il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo e tiene masterclass di improvvisazione originali e sul nuovo suono del clarinetto mediterraneo e creativo. Ingresso libero fino ad esaurimento posti È obbligatoria la prenotazione al numero 091 332208 o 348 8697632 o scrivere a info@palermoclassica.it Info: www.palermoclassica.it. Misure anti-covid 19. Per informazioni inviare un’email a R.U.P. antonio.librizzi@regione.sicilia.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento