Notte blu alla Camera delle Meraviglie, il tour tra decori arabi e volte liberty

Sabato 2 settembre ricominciano le visite serali alla Camera delle Meraviglie, dopo la pausa estiva.

Insieme agli operatori culturali di Terradamare e i proprietari della dimora ottocentesca, sarà possibile lasciarsi conquistare dalle suggestioni del piccolo scrigno di Ballarò. La visita sarà il prologo della presentazione del libro "La Camera delle Meraviglie", con le ultime importanti novità sulla stanza blu, a opera degli studiosi dell'Università di Bonn, Sarjoun Karam, arabista e docente di arabo, e Sebastian Heine, iranista e specialista in Lingue orientali, che da circa tre anni conducono ricerche sulla Camera delle Meraviglie; volume che è stato curato dagli stessi proprietari della Camera delle Meraviglie, i giornalisti Valeria Giarrusso e Giuseppe Cadili.

Oltre alla stanza con i decori arabi, sabato sarà possibile ammirare la volta liberty di uno dei saloni dell’appartamento recentemente restaurata da Franco Fazzio e i pavimenti in maiolica delle stanze adiacenti. Sulla volta liberty “Si tratta di una decorazione molto raffinata realizzata fra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento - sottolinea Fazzio -. Sono raffigurati motivi floreali riccamente compositi, dai colori pastello tipici della tavolozza di Salvatore Gregorietti, esponente di spicco del Liberty in Italia oltre che artista molto noto in quel periodo a Palermo”.

Appuntamento in via Porta di Castro 239, nel tratto compreso fra via Cadorna e piazza della Pinta (tra Palazzo dei Normanni e San Giovanni degli Eremiti) a partire dalle ore 18.  Ticket 7 euro, prenotazione obbligatoria. Successiva Notte Blu: sabato 23 settembre dalle 18 a mezzanotte.

La Camera delle Meraviglie, fra realismo e sogno, recentemente aperta al pubblico, è uno spazio nascosto tra le strade dell'Albergheria. Gli infiniti fili che legano la Sicilia al mondo musulmano, sembrano in questa stanza snodarsi. Tra le tesi più accreditate, ma ancora in fase di possibili evoluzioni, in previsione dei futuri lavori di restauratori e studiosi, la stanza sembra essere un luogo di meditazione, di impatto fortemente emotivo e spirituale.

Difatti, il blu avvolge l'astante, le sue dimensioni, la bellezza delle volute calligrafiche, che hanno affascinato diversi critici, tra cui anche Vittorio Sgarbi, rendono la stanza unica al mondo. Una visita serale in cui verranno raccontate le fasi del suo fortunato ritrovamento, la storia del palazzo e il suo collegamento con le evoluzioni urbanistiche della città, fino a quando la magia non ha preso forma ed è oggi tornata a Palermo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

  • Magia ed esoterismo, una passeggiata notturna alla volta della Palermo misterica

    • 3 luglio 2020
    • Villa Bonanno
  • Alla scoperta delle più antiche maioliche del mondo, tour al museo delle Stanze al Genio

    • 3 luglio 2020
    • Stanze al Genio
  • I Beati Paoli e il mistero della setta, una passeggiata tra leggenda e realtà

    • 4 luglio 2020
    • Piazza della Memoria

I più visti

  • L'arte che riparte dopo il lockdown, al Loggiato San Bartolomeo la mostra di Julien Friedler

    • dal 7 giugno al 7 luglio 2020
    • Loggiato San Bartolomeo
  • Come mangiavano le monache in convento, la cena con le ricette di Santa Caterina

    • 10 luglio 2020
    • Monastero Santa Caterina D'Alessandria
  • Magia ed esoterismo, una passeggiata notturna alla volta della Palermo misterica

    • 3 luglio 2020
    • Villa Bonanno
  • "Mercanteggiando sotto le stelle", a Villa Pottino ricominciano gli eventi e le fiere

    • Gratis
    • dal 3 al 4 luglio 2020
    • Villa Pottino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento