Più vivi, più umani: la mostra nella parrocchia Maria Santissima delle Grazie

Sono molti i giovani santi che, con la loro stessa vita, mostrano “il volto più bello non solo della Chiesa ma della stessa umanità” (Papa Francesco, Gaudete et exsultate).

Questa mostra, nata dalla provocazione del Sinodo sui giovani, ci fa incontrare nove ragazzi, vissuti in periodi storici e condizioni molto diversi, uniti però dallo stesso amore a Cristo e dal riconoscimento che seguire Lui fa ritrovare “più vivi, più umani” (Ibi). Di ognuno di loro la mostra riporta una grande foto, un’affermazione e una descrizione sintetica della vita e della testimonianza di gioia e pienezza che continuano ad offrirci.

Alcuni sono già canonizzati, mentre per altri è in corso il processo di beatificazione; tutti sono comunque considerati santi da chi li ha conosciuti. Carlo Acutis, Rolando Rivi e Piergiorgio Frassati sono i tre ragazzi italiani ospitati nella prima sezione della mostra; nella seconda, invece, è possibile incontrare tre ragazze, anch’esse italiane: Chiara Corbella, Chiara Luce Badano e Sandra Sabbatini. Tre giovani stranieri, dell’Africa e dell’Europa, sono i protagonisti dell’ultima sezione: Janos Brenner, Isidoro Bakanja e Marcel Callo. Ancora molto giovani, sono tutti testimoni di una maturità e di una pienezza di fede e di vita.

Nella malattia o nelle persecuzioni subite da vari regimi, nello studio o nel lavoro, nel matrimonio o nel sacerdozio come in tutti i rapporti e le circostanze che hanno vissuto mostrano quel “di più” di umano, di intelligenza, di libertà, di operosità e passione che suscitano inevitabilmente l’attrattiva di chi li incontra. Pensata come uno strumento attraverso cui particolarmente i giovani possano conoscere la santità di ragazzi vicini alla loro età e alla loro esperienza, questa mostra è un aiuto per tutti a incontrare nuovamente il Cristianesimo come un’esperienza bella e attraente, semplice e possibile.

La mostra del Movimento Fides Vita sarà ospitata dalla parrocchia “Maria Santissima delle Grazie” in via Conte Federico 265 a Palermo dal 1 al 22 dicembre. Domenica 1° dicembre la mostra sarà inaugurata con un incontro di apertura alle ore 10.30, tenuto da Barbara Braconi e Daniela Urbinati, curatrici della mostra. La mostra sarà aperta tutti tutti i martedì, venerdì e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e tutti i venerdì e i sabati dalle 16.00 alle 18.00. L’ingresso è gratuito. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

I più visti

  • Mercato del contadino a Ficuzza: ogni domenica l'appuntamento enogastronomico

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Real Casina di Caccia di Ficuzza
  • Ville nobiliari, musei gioiello, chiese nascoste e case d’artista: Le Vie dei Tesori debutta a Bagheria

    • dal 12 al 27 settembre 2020
    • luoghi sul sito
  • TerrAmare, ogni martedì due itinerari culturali con degustazioni alla scoperta di Terrasini

    • dal 18 agosto al 22 settembre 2020
    • Vari luoghi, vedi nell'articolo
  • Museo Diocesano, la riapertura con la mostra "Architetture barocche in argento e corallo"

    • dal 10 luglio al 10 ottobre 2020
    • Museo Diocesano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento