La mostra che si vede dallo spioncino, "Un obiettivo sul sociale" da Unconventional

Lo spazio espositivo Unconventional Art Space di Palermo (dietro piazza San Domenico) ospita da oggi una singolare mostra fotografica. La prima mostra fotografica che si osserva da fuori, senza entrare in galleria. 12 opere di grandi dimensioni realizzate dall’artista contemporanea di origine inglese Arforisma che testimoniano l’estrazione e la lavorazione della pomice a Lipari.

Ma ancor prima si tratta di un lavoro di denuncia sociale e ambientale che vede lo “spettro" dei lavoratori della cava liparota impegnati in un lavoro che spesso è costato loro la salute. Una storia quella della cava di pomice che si interseca con lo sviluppo edilizio abusivo a partire dal boom economico degli anni ’50. La cava di Lipari era di fatto la più grande stazione di estrazione e di lavorazione di pomice al mondo. Una storia che ha visto i lavoratori impegnati spesso in condizioni non proprio idonee per questa attività, ma anche Un disastro ambientale che ha portato al sequestro dell’area e che al momento risulta ancora bloccata impendendo cosi ogni potenziale sviluppo della struttura e dell’area. 

La mostra rimarrà visitabile dalla sera del martedì 17 settembre fino al finissage di sabato 28 alle ore 21:00 con un brindisi offerto dallo sponsor dell’iniziativa Tasca d’Almerita. Unconventional Art Space non è nuova a queste iniziative caratterizzate da lavori artistici che sposano grandi momenti di presentazione con modalità dirompenti rispetto alle tradizionali mostre. dopo l’inaugurazione in notturna della scorsa esposizione ora una mostra che vede lo spettatore guardare da dietro l’obiettivo fotografico della porta-vetrina i lavori esposti. 

Il lavoro fotografico di denuncia parte da un soggiorno finalizzato alla “riscrittura" della storia di questo luogo, non-luogo. il mezzo scelto per documentare quanto scoperto è stata appunto la fotografia, in versione analogica utilizzando una macchina fotografica degli anni ’70 con pellicola 35 mm. una mostra che esperimenta l’utilizzo del fuori-fuoco e l asopraesposizione delle immagini per meglio catturare l’anima spettrale del luogo.

La mostra è stata già presentata a Lipari lo scorso 2014 (anno della sua produzione) ed ora sbarca a Palermo con una rivisitazione scenografica a cura di Massimo Mirabella che ne esalta il lato voyeuristico per la prima volta infatti sarà possibile osservare i lavori esposti non da dentro la galleria ma dall’esterno. lo spettatore lo farà dunque attraverso la lente dell’obiettivo vedendo quanto ha visto l’artista nel momento di scattare la foto. Arfoirsma per questa ri-proposizione si è inspirata ad una frase di Ja Milne della Ashcan School di New York.

Un movimento artistico dei primi del novecento che credeva nel valore della classe lavoratrice e degli immigrati e come tale sosteneva l’arte utile a descrivere il reale piuttosto che il “reale idealista”. questo movimento ha inseguito l’autenticità dell’arte: immediatezza dell’esecuzione e L'esperienza diretta per dare una nuova enfasi alla verità e la validità della prima impressione. La mostra vuole oggi permettere allo spettatore di raggiungere la conoscenza di quanto accaduto grazie al percorso cognitivo offerto dalla scuola di pensiero americana. le opere, stampate su carta opaca 170 gr per una dimensione di 90x90 e sono in vendita.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Dalla chiesa di Santa Caterina all'Oratorio Quaroni, le reliquie di Santa Rosalia in mostra

    • Gratis
    • dal 14 July al 28 August 2020
    • Oratorio Quaroni
  • Il re-opening post lockdown, a Villa Zito altri due mesi per vedere le opere di Nicola Pucci

    • dal 3 July al 29 August 2020
    • Villa Zito
  • "Astratto concreto", la mostra personale di Vincenzo Ferlita alla Rizzuto Gallery

    • Gratis
    • dal 26 June al 4 September 2020
    • Rizzuto Gallery

I più visti

  • GoGreen Festival, musica d'estate: a Bagheria il concerto in piazza di Max Gazzè

    • 21 August 2020
    • Piazza Stazione
  • Palermo a luci rosse: la passeggiata nel segno di eros, vizi, peccati e case chiuse

    • 8 August 2020
    • Piazza San Domenico
  • Arco Azzurro festival jazz, a Mongerbino arriva la musica al tramonto

    • dal 31 July al 5 September 2020
    • Arco Azzurro
  • Dalla chiesa di Santa Caterina all'Oratorio Quaroni, le reliquie di Santa Rosalia in mostra

    • Gratis
    • dal 14 July al 28 August 2020
    • Oratorio Quaroni
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PalermoToday è in caricamento