"Io non ritratto. Peppino impastato, una storia collettiva”, la mostra a Cinisi

Giovedì 5 Maggio 2016 alle ore 18.00 presso il Salone Comunale di Cinisi in Piazza Vittorio Emanuele Orlando, si inaugura la mostra fotografica ideata e curata dall'Associazione Asadin "Io non Ritratto. Peppino Impastato, una storia collettiva".

Compagne, compagni, amici e familiari di Peppino ritratti oggi dai fotografi dall'Associazione AsaDin. La mostra, realizzata anche grazie al contributo dell'Ass.ne Peppino Impastato e di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, si inserisce all'interno delle iniziative svolte in occasione delle celebrazioni dell'anniversario della morte di Peppino Impastato. Dal 6 al 9 Maggio, giornate in cui si svolgeranno le iniziative legate al ricordo di Peppino Impastato, la mostra sarà visitabile mattina e pomeriggio. Dal 10 al 15 Maggio potrà essere visitata dalle ore 16.30 alle 19.30.

Più di quaranta ritratti di compagni, compagne, amici e familiari di Peppino Impastato, realizzati da diciassette soci Asadin a cui sono state aggiunte fotografie di archivio di chi adesso purtroppo non c'è più, ma ha fatto parte di questa storia. "Io non Ritratto. Peppino Impastato, una storia collettiva" è un progetto fotografico in progress, perché tante sono state le persone che hanno circondato Peppino in vita, che hanno continuato il suo percorso anche dopo la sua morte e che non smettono di incarnarne le idee e di ricordarlo. Una narrazione scandita in tre periodi principali della storia di Peppino, quello che va dalle lotte intorno al '68 fino ad arrivare alla fine '75, quello dalla fondazione del Circolo Musica e Cultura e poi Radio AUT fino all'assassinio di Peppino e quello successivo alla sua morte, la storia processuale e di impegno per la memoria. Alcune delle persone ritratte hanno partecipato ad uno solo di questi periodi, altre hanno attraversato trasversalmente tutte queste fasi. C'è chi ha condiviso la lotta politica, altri la battaglia culturale, altri l'amicizia, il bisogno di aggregazione giovanile, altri i sentimenti familiari, alcuni non avendolo conosciuto o conosciuto pochissimo ne hanno portato avanti la memoria. La scelta è stata di ritrarli oggi e nelle loro diversità, per uscire fuori da una omologazione, dall'essere massificati in una definizione che li vede come "compagni, amici e familiari" e non rappresentati nelle loro individualità. Tanti visi per raccontare altrettante vite, per raccontare persone completamente diverse l'una dall'altra, che in maniera diversa e in tempi diversi hanno comunque deciso di mettersi in gioco in prima persona, dando un contributo e avendo una parte importante in questa storia, una storia collettiva che ancora oggi continua proiettandosi in nuovi volti ed in nuove generazioni.

Fotografi: Salvatore Alongi, Alessandro Badalamenti, Caterina Blunda, Toti Bommarito, Giovanna Biondo, Giovanni Cavataio, Antonio Costa, Marcello Impastato, Mara Manzella, Pino Manzella, Gaspare Palazzolo, Nicola Palazzolo, Salvatore Pecoraro, Marcello Puglisi, Daniela Riedlova, Massimo Russo Tramontana, Vincenzo Zangara.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Mostra al centro d'arte Raffaello, in esposizione la personale dell'artista Mario Schifano

    • Gratis
    • dal 10 aprile al 29 maggio 2021
    • Centro d'arte Raffaello

I più visti

  • Sfincione Festival con asporto e delivery: torna l'appuntamento di Sanlorenzo Mercato

    • Gratis
    • dal 16 al 18 aprile 2021
    • Sanlorenzo Mercato
  • Bike tour alla scoperta di una Palermo segreta fatta di misteri, storie e leggende

    • solo oggi
    • Gratis
    • 11 aprile 2021
    • evento online
  • Monte Catalfano, sabato e domenica l'ascesa fino al "punto trigonometrico" e il volo di Akira

    • dal 10 al 11 aprile 2021
    • Monte Catalfano
  • Tragici giochi mortali su Tik Tok, in streaming il talk con Giovanna Corrao e Jenny Taormina

    • Gratis
    • 14 aprile 2021
    • evento online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PalermoToday è in caricamento