Le mani nel jazz, mostra nel segno della musica: esposizione e concerto al Santa Cecilia

Un evento fuori dall’ordinario quello proposto da Massimo Moavero, designer ed artista palermitano, che con le sue opere ha ideato l’iniziativa “Le Mani nel Jazz”, una mostra d’arte avvolta dalle note della musica jazz in un concerto live. Appuntamento il 20 ottobre alle ore 19.00 nello storico teatro palermitano, Real Teatro Santa Cecilia.

Un evento dunque  che ha come obiettivo quello di avvicinare il pubblico amante dell’arte visiva alla musica, e allo stesso tempo far ammirare le opere d’arte agli gli appassionati del jazz. Lo stesso artista Massimo Maovero dichiara “ho immaginato e sviluppato un soggetto che potesse affascinare gli appassionati di musica: mani su strumenti musicali”. L’evento “Le Mani nel Jazz”, vuole essere un concerto e una mostra d’arte, un modo e un’occasione per condividere la passione per la musica, attraverso l’esecuzione di brani noti e inediti.

Sul palco Diego Spitaleri, con il contributo di Vito Giordano, Carmen Avellone, Giuseppe Costa, Fabio Lannino e Ciccio Foresta, e la rappresentazione pittorica del gesto delle mani sugli strumenti musicali appunto di Massimo Moavero. Una esibizione di opere d’arte ed un concerto insieme, un tutt’uno per esprimere l’essenza pura della musica jazz, un filo rosso che unisce due espressioni della cultura dell’improvvisazione, da un lato la pittura, dall’altro la musica che intende avvolgere con le note i colori di una istantanea d’arte, le mani di musicisti che suonano ognuno il proprio strumento, la propria passione musicale nell’essenza della propria espressione artistica.

I colori che si uniscono alle note, le mani che accarezzano il piano, il flicorno, il basso elettrico, il clarinetto, la tromba in un insieme di sonorità armoniose riprese ognuna nelle opere d’arte di Moavero. A fine concerto, le opere d’arte saranno esposte in Sala Gullo dello stesso Real Teatro Santa Cecilia. Il tema delle mani, quasi sempre legato alla musica, rappresenta lo strumento che permette, in questa occasione, di fissare l’emozione derivata dall’ascolto di un brano di musica jazz.

Così l’artista puntualizza “dipingere è stato per me da sempre momento di estraneazione e riflessione. Non ho mai attribuito profondo significato a quel che rappresento nei miei lavori. I miei dipinti, sono un gesto estetico, sono la trasposizione su tela della percezione personale che ho di chi, raramente di cosa, mi circonda. Semplicemente la manifestazione di un mio stato emotivo. Per me, cercare di trovare i colori necessari a rendere visibile, palpabile la tensione di una esecuzione, è come sedermi al piano e suonare in modo estemporaneo, assecondando lo stato d’animo ed emotivo in cui mi trovo”.

D'altronde Moavero non è nuovo a questi tipi di attività considerando che dal 2010 al 2014 si è occupato dell’organizzazione di mostre, spettacoli e concerti presso il suo spazio a Milano “Oggi non ho fretta”, ospitando artisti emergenti e grandi personaggi come: Franco Cerri, Renato Sellani, Tullio De Piscopo, Roberto Vecchioni, Paolino Dalla Porta, Enrico Intra, Paolo Tomelleri, Diego Spitaleri, Gianni Gebbia e tanti altri.

L’idea di realizzare l’evento “Le Mani nel Jazz”, nasce dal ritrovamento casuale dell’artista palermitano di un suo scritto universitario dove vi erano annotazioni più o meno interessanti, schizzi di oggetti, scarabocchi, bozze di scorci della città di Palermo, e scritto fitto fitto, preceduto da una sorta di poesia, un racconto intitolato “L’anima sopita”, uno stato emotivo del vivere in una città così bella, ricca di storia e cultura da togliere il fiato, ma all’epoca soffocata da dinamiche distorte e interessi corrotti. Una città, per la sua vera anima, capace comunque di dare enormi stimoli, di proteggere, interagire, far crescere.

La mostra, dal 26 ottobre, sarà spostata nella galleria d'arte Lupo'Art in via Terrasanta, 56 a Palermo. Il costo del biglietto d’ingresso sia del concerto che della mostra è di euro 10,00 compreso i diritti di prevendita. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Una mostra d'anatomia alla scoperta del corpo umano, "Body Worlds Vital" a Palermo

    • dal 20 novembre 2019 al 29 gennaio 2020
    • Albergo delle Povere
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle ancora a Palermo, al Museo Riso lo stupore prende il volo

    • dal 5 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Museo Riso

I più visti

  • Una mostra d'anatomia alla scoperta del corpo umano, "Body Worlds Vital" a Palermo

    • dal 20 novembre 2019 al 29 gennaio 2020
    • Albergo delle Povere
  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • Palermo on Ice, Natale al Giardino Inglese: torna la pista di pattinaggio sul ghiaccio

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Giardino Inglese
  • La casa delle farfalle ancora a Palermo, al Museo Riso lo stupore prende il volo

    • dal 5 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento